Home Tempi Postmoderni

Pasqua 2019: in quale data verrà celebrata la festività? Perché cambia sempre la data?

CONDIVIDI

Pasqua 2019Pasqua 2019: ecco in quale data verrà celebrata la festività

Molte persone, specialmente chi non conosce o consulta il calendario ecclesiastico, si trovano in difficoltà quando devono decidere in che periodo prendere le ferie per le festività pasquali. Se il Natale e il Capodanno, infatti, sono in date fisse, la Pasqua varia di anno in anno dunque si corre il rischio di scegliere il periodo sbagliato, incorrendo nel pericolo di beccare delle prenotazioni esose oppure di ritrovarsi in città decisamente sovrappopolate. Il prossimo anno le festività pasquali si celebreranno a partire dal 19 aprile (Venerdì Santo) fino al 22 aprile (il lunedì di Pasquetta).

Perché la data della Pasqua cambia ogni anno?

In origine la celebrazione della Pasqua veniva effettuata durante la prima notte di luna piena successiva all’equinozio primaverile. La data era stata scelta poiché i primi cristiani sostenevano che Gesù fosse morto proprio durante la prima luna piena. Successivamente si decise di cambiare la data affinché questa non coincidesse con la Pasqua ebraica. Adesso, infatti, viene utilizzato come riferimento il 14esimo giorno del mese lunare come riferimento, dunque la pasqua cade la domenica successiva a quel giorno.

Non è il primo caso in cui la Chiesa decide di cambiare una data per una questione meramente organizzativa. Il giorno dell’assunzione di Maria in cielo, era precedentemente festeggiato il primo giorno di agosto e solo successivamente spostato a metà mese per farlo coincidere con il Ferragosto. Il motivo di questo cambiamento è legato al fatto che nell’antica Roma il 15 agosto cominciavano le Feriae Augustae un periodo di riposo in cui nella città eterna venivano organizzati giochi e spettacoli per i lavoratori.

 

 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram