Home Notizie di Calcio e Calciatori

Il mondo del calcio è in lutto: addio a Gigi Radice legenda di Toro e Milan

CONDIVIDI

E' morto Gigi RadiceLutto nel mondo del calcio: oggi si è spento ad 83 anni Gigi Radice, legenda di Milan e Torino

Questo 2018 è stato particolarmente triste per il mondo del calcio italiano: il 4 marzo è morto il capitano della Fiorentina Davide Astori (a soli 31 anni) e alla fine dello stesso mese l’ex allenatore di Atalanta e Torino Emiliano Mondonico. Oggi alla lista di interpreti del nostro calcio fatalmente scomparsi si è aggiunto Gigi Radice, una legenda del Torino e del Milan. A portarlo via è stata una lunga malattia degenerativa: qualche anno fa era stato il figlio dell’ex calciatore e tecnico a confessare  in un’intervista che Gigi era stato violentemente assalito dall’Alzheimer.

Ricordo di Gigi Radice: la carriera da calciatore e da allenatore

Nato il 15 gennaio del 1935, Radice è cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Milan, squadra nella quale esordì tra i professionisti nel 1955 senza lasciare il segno. In quegli anni vinse 2 scudetti, ma collezionò solo 20 presenze in 4 campionati. Convinto del suo talento, il Milan lo girò in prestito alla Triestina in serie B e poi al Padova in serie A. In quelle due stagioni emersero tutte le sue qualità ed il terzino sinistro venne richiamato alla casa madre. La seconda esperienza nei rossoneri per Radice fu ricca di soddisfazioni, grazie al suo contributo il Milan vinse lo scudetto del ’61-’62 e la Coppa dei Campioni dell’anno successivo; si ritirò dal calcio giocato nel 1965.

La carriera da allenatore cominciò nel 1966 dalle serie minori (con Monza, Cesena e Treviso) e nel 1972 ottenne la prima panchina di una squadra di Serie A, quella della Fiorentina. Negli oltre 30 anni di carriera è stato allenatore di molte squadre della massima serie (comprese Milan, Inter e Roma), ma l’apice della sua carriera è stato sicuramente quando si è seduto per la prima volta sulla panchina del Torino. Radice allenò i granata per 10 stagioni portando a casa anche uno storico scudetto (1975-1976).

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram