Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

La sua casa è occupata da una famiglia, e lui deve dormire in garage: “Pago il mutuo e non posso entrare”

CONDIVIDI

Casa occupata, lui deve dormire in garage 

La sa casa è occupata da una famiglia, e lui deve dormire in garage- “Pago il mutuo e non posso entrare”La sua casa è occupata da una famiglia romena e lui deve dormire in garage, non può neppure entrare. La storia di Juri Malini, operaio 41enne bolognese, è assurda ma è vera. L’uomo, che vive a Zola, si trova come un estraneo nella casa nella quale paga il mutuo, dorme in garage senza riscaldamento e attende pazientemente che il Comune cacci gli inquilini indesiderati che gli hanno (letteralmente) rubato la casa. 

La storia di Juri Malini comincia nel 2008 quando si teraafserice dalla casa d’origine, a Reale, ad Anzola dell’Emilia, accendendo un mutuo per comprarsi un suo appartamento. 

Per ragioni di lavoro, si traferisce all’estero per qualche tempo ed affitta l’appartamento al Comune di Bologna, il quale si riserva di poterlo sub-affittare per progetti di accoglienza di stranieri. 

Fra abusivi e famiglie sfrattate 

“I miei problemi sono iniziati proprio da quel momento: per tutti questi anni l’appartamento è stato destinato ad una famiglia di romeni che lo ha ridotto in condizioni pietose. Basti dire che il preventivo per sistemarlo supera i 36mila euro” racconta Juri. “Questi assegnatari hanno pagato solo poche rate di affitto e da allora in poi, per anni, ha provveduto il Comune di Bologna”. 

Il Comune sfratta la famiglia di romeni che non paga. Ma quando Juri torna a casa, c’è una brutta sorpresa: un’altra famiglia di rumeni, sempre con lo stesso cognome della prima (forse parenti) è in casa sua. Ed ha cambiato serrature e finestre. 

“Hanno cambiato perfino le serrature”

“Hanno sfondato una finestra, cambiato le serrature e io, che sto continuando a pagare il mutuo, non posso rientrare in casa mia perchè questa famiglia l’ha occupata. Né i carabinieri, né il Comune di Bologna, né un’azione legale, dopo sette mesi dal fatto mi permettono di rientrare in possesso della mia casa. In Comune a Bologna ho bussato alle porte di tutti gli uffici. Chi ha scassinato l’ingresso e occupato la mia casa ha più diritti di me. Io dormo in un garage e loro dormono nella mia casa. E il Comune paga il loro affitto” racconta ai giornalisti. 

Il Comune sostiene di essere in attesa della decisione della Procura sul caso. Sottolinea che il caso di Juri è seguito con attenzione e che presto si giungerà allo sgombero. 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram