Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Inchiesta Lega, Di Maio a Salvini: “Non minimizzi. Vogliamo trasparenza”

CONDIVIDI

Inchiesta LegaInchiesta Lega, Di Maio a Salvini: “Non minimizzi”

Dopo le accuse sulla mancata restituzione dei 49 milioni di euro allo Stato italiano, la Lega è nuovamente sotto inchiesta: la procura di Bergamo ha infatti aperto un fascicolo su presunto finanziamento illecito ai partiti che vede coinvolto il carroccio. A quanto pare la società ‘Più Voci‘, che parrebbe associata alla Lega, avrebbe incassato dei versamenti da parte dell’imprenditore Luca Parnasi. Sotto indagine dunque anche il tesoriere del partito Giulio Centemero.

I 5 Stelle chiedono spiegazioni a Salvini

In attesa che la procura di Bergamo ricostruisca tutti i passaggi di denaro legati alla vicenda, il vice premier Luigi Di Maio spiega alla stampa che nelle prossime ore si sentirà con Salvini per avere dei chiarimenti: “Chiederò chiarimenti a Salvini, sono certo che non minimizzerà. Prima di dichiarare pubblicamente bisogna parlare con i nostri contraenti del contratto di governo, ma sicuramente Salvini non minimizzerà”. Lo stesso messaggio è stato condiviso dai due capi gruppo D’Uva e Putuanelli che sulla questione hanno dichiarato: “Siamo certi che la Lega fornirà ulteriori chiarimenti sul caso Centemero. E ci auguriamo che Salvini non minimizzi la vicenda”. Una posizione quasi scontata da parte del partito al governo, anche perché il Movimento 5 Stelle ha fatto della lotta alla corruzione il suo caposaldo in questi anni. Che si sia giunti ad un punto di rottura tra i firmatari del contratto?

 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram