Si rammarica di aver votato il M5S, il post di un elettore pentito fa il botto su Twitter

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:41

Massimo Vitagliano, l’elettore pentito del Movimento 5 Stelle, si sfoga su Twitter

Massimo Vitagliano è uno dei molti italiani che alle elezioni dello scorso 4 marzo 2018 hanno scelto uno dei partiti che oggi governa l’Italia. La scelta dell’uomo è ricaduta sul Movimento 5 Stelle, partito che da sempre si dice essere vicino al popolo ed al cambiamento.

Forse è proprio questo il motivo che ha spinto questo elettore a dare fiducia al nuovo che avanza e a non scegliere i soliti volti noti della politica italiana. Dopo poco più di sei mesi di governo M5S-Lega, l’uomo si è pentito del suo voto e ha scritto un post in cui spiega i motivi del suo ravvedimento. Il post ha fatto il boom su Twitter.

Movimento 5 Stelle, Massimo Vitagliano su Twitter: “Votarli l’errore più grande della mia vita”

“Faccio outing. Da sempre di sinistra in una famiglia di sinistra. Ho votato m5s ed è stato l’errore più grande della mia vita, ancora non ci dormo. Questi mesi mi hanno aiutato a capire che non ho nulla da spartire con questi imbecilli arroganti. E pure fascisti#facciamorete”

Il post che nelle scorse ore ha infiammato Twitter è targato Massimo Vitagliano. Non il solito personaggio famoso che non manca di farsi notare per un comportamento fuori dalle righe, ma un “normale” cittadino italiano. Un perfetto sconosciuto che come tanti altri ha voluto dare fiducia ad una nuova classe politica composta da giovani emergenti.

Stiamo, ovviamente, parlando del Movimento 5 Stelle : alle scorse elezioni nazionali del 4 marzo 2018 il partito di Beppe Grillo ha ottenuto un consenso mai visto alle urne. Un consenso che è il frutto della crisi che nell’ultimo decennio ha attanagliato gli italiani e della sempre più malcelata insofferenza nei confronti della solita classe politica, indolente dinanzi ai bisogni della cittadinanza.

Ecco che, però, Massimo Vitagliano ha rivisto criticamente la sua scelta facendo mea culpa. A pochi mesi dall’inizio del sodalizio tra M5S e Lega, l’elettore pentastellato si è pentito di aver fatto questa sua scelta e le motivazioni sono spiegate proprio nel post con il quale l’uomo si è sfogato. Tantissimi consensi per Massimo Vitagliano da parte di tutto il popolo Twitter.

Tutto ciò dimostra come in molti si siano ritrovati, forse loro malgrado, nelle parole scritte dall’ex sostenitore del Movimento 5 Stelle. Il post ha ottenuto oltre 2mila mi piace e oltre 400 retweet. Circa 302 persone sul social parlano di questo argomento. Sono cifre social che sicuramente non ci si aspetta da una persona con pochi followers e che non ha fatto di internet il suo mestiere.

Massimo Vitagliano ha spiegato anche perché il suo voto si è indirizzato verso il Movimento 5 Stelle, spiegando come il suo dovesse essere un voto di protesta per la delusione derivata dall’operato della sinistra da sempre sostenuta dalla sua famiglia: “Li ho votati “perché non mi sentivo piu rappresentato da nessuno tantomeno da Renzi dal quale, anzi, ero (e sono) disgustato. Il tipico voto di protesta buttato nel cesso“.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram