Omicidio di Aldo, il clochard gentile che citava Dante Alighieri: fermato un 16enne romeno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:58

Omicidio di Aldo, il clochard gentile: fermato 16enne

Un ragazzo di soli 16 anni è stato fermato dai carabinieri di Palermo con l’accusa di aver ucciso un senzatetto. 

Omicidio di Aldo, il clochard gentile che citava Dante: fermato un 16enne romeno
Aid Abdellah, il clochard ucciso, noto come ‘Aldo’ in zona

La vittima era Aid Abdellah, un senzatetto che si faceva chiamare “Aldo” e che aveva origine francese. L’uomo è stato trovato morto con una profonda ferita alla testa sotto i portici di piazza Ungheria a Palermo. La sua morte ha scioccato le numerose persone che lo conoscevano, ma ora la polizia è sulle tracce degli assassini ed ha fatto una scoperta choc. 

L’autopsia ha rivelato che Aid Abdellah è stato picchiato al  volto, colpito violentemente alla testa. L’uomo è morto a causa delle ferite e delle rigide condizioni climatiche. Resta ancora sconosciuta l’arma del delitto. Aid Abdellah è stato trovato morto da una ragazza che lavora nel bar vicino e che ogni mattina gli offriva il caffè. 

Aldo era una persona gentile. Viveva sotto i portici col suo fido gatto, Helios, che è rimasto a vegliare il suo corpo senza vita. Aveva girato il mondo, e ultimamente si era stabilito in Italia. Amava citare Dante: “Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguire virtute e conoscenza” recitava ai passanti, che sorridevano. C’è voluto poco per capire che la ferita alla testa non era dovuta ad una brutta caduta, ma era stato il risultato di un feroce, insensato, crudele omicidio.

Fermato un 16enne romeno per l’omicidio 

Ad uccidere il senzatetto potrebbe essere stato un 16enne romeno, che potrebbe aver agito assieme ad un coetaneo. La polizia e la Procura stanno controllando assieme i filmati registrati dalle telecamere di sorveglianza della zona. 

Immediatamente sono scattate le ricerche e le perquisizioni nelle abitazioni dei due 16enni dove sono stati trovati degli oggetti riconducibili all’aggressione che è costata la vita ad Aid Abdellah, il clochard gentile che citava Dante. 

Lo stesso Aldo aveva riferito ad un commerciante del luogo di essere stato aggredito, nei giorni precedenti all’omicidio. Infatti da tempo gravitava nella zona un gruppo di adolescenti che si divertiva ad importunare i senzatetto che dormivano sotto i portici. 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram