Istruttrice subacquea italiana trovata morta in Messico, è mistero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:06

istruttrice subacquea mortaUn decesso dalle cause misteriose. E’ avvenuto in Messico ma la vittima è di nazionalità italiana: si tratta di Anna Ruzzenenti, istruttrice subacquea di 27 anni nata in Veneto e residente nel comune di Bardolino, trovata senza vita a Playa del Carmen come sottolineato dal quotidiano locale L’Arena. In Messico la giovane era giunta per trascorrervi un periodo di vacanza mentre in Italia lavorava per una scuola di immersione.

In Messico per una vacanza

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti Anna era giunta nel paese centro-americano lo scorso 13 dicembre ma venerdi 21 dicembre i quotidiani locali hanno dato notizia della sua morte; la famiglia, i genitori ed un fratello, vivono a Bardolino e sono già stati informati della sua morte.

Le cause della morte

Quello che resta da chiarire è la causa del decesso dell’istruttrice subacquea: è stato per questo programmato un esame autoptico, nel tentativo comprendere se si tratti di cause naturali o meno. Soltanto ad autopsia terminata verrà concesso il nulla-osta per dare il via alle operazioni di rimpatrio della salma.