Bagarre social Salvini-J-Ax, il cantante querela tutti: “I fan di Salvini finanzieranno le ONG”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:58

Il nome di J-Ax va ad aggiungersi al già corposo gruppo di personaggi famosi che, negli ultimi mesi, stanno contestando le politiche del vice Premier Matteo Salvini.

J-Ax e Matteo Salvini

Tutto è iniziato quando Ax, intervistato dal “Corriere della sera”, parlando del figlio Nicolas, si è scagliato contro Salvini, dichiarando:

“Vorrei per lui un mondo senza guerra e senza inquinamento. E senza Matteo Salvini. Sono deluso da chi crea un allarme che non c’è, prendendo gli immigrati come capro espiatorio per qualsiasi cosa o da chi passa la vita a trovare il modo per impedire che altri siano felici per assecondare la sua chiusura mentale”.

Salvini, dal canto suo, venuto a conoscenza dell’intervista ed essendo molto dedito ai social, in barba alla carica che ricopre e che lo obbligherebbe a mantenere una certa istituzionalità, aveva scritto al cantante: “A J-Ax doppio bacione”. Ax, noto non solo per la sua musica, ma anche per essere uno che non le manda a dire, aveva sua volta risposto al segretario della Lega:

“Grazie per i baci, ma preferirei che restituissi i 49 milioni di euro che la Lega ha rubato agli italiani. Bacini spalmati di crema al cioccolato”.

Sembra che, nelle ultime ore, J-Ax e la sua famiglia abbiano ricevuto minacce di morte dai sostenitori di Salvini, cosi’ Ax si è visto costretto a dichiarare pubblicamente su Twitter che sporgerà querela verso coloro i quali stanno intasando il suo profilo con messaggi minatori ed ha dichiarato, in modo ironico, che i fan di Salvini finanzieranno le ONG:

“Tutti quelli che hanno minacciato me e la mia famiglia verranno querelati. Quando perderanno le cause i loro soldi verranno versati alle ONG che tanto detestano. Cosi’ trasformeremo il loro odio in opere socialmente utili e potremo dire che i fan di Salvini finanziano le ONG”

Maria Rita Gagliardi

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!