Decreto sicurezza Salvini, Orlando: “Io lo disapplico”. Salvini: “Pensi ai problemi dei suoi cittadini”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:52

Orlando disapplica decreto sicurezza, scoppia la polemica

Decreto sicurezza Salvini, Orlando: “Io lo disapplico”. Salvini: “Pensi ai problemi dei suoi cittadini”Scontro frontale fra Leoluca Orlando, il sindaco di Palermo, che ha deciso di “sospendere” gli effetti del decreto sicurezza Salvini ordinando ai dirigenti dell’anagrafe di continuare a iscrivere nel registro dei residenti gli immigrati con regolare permesso di soggiorno. Come lui, anche i sindaci di Napoli, Firenze, Parma e Milano hanno deciso di disapplicare il decreto, rischiando di creare il caos.

Siamo di fronte ad un problema non solo ideologico ma giuridico, non si possono togliere diritti a cittadini che sono in regola con la legge, solo per spacciare per ‘sicurezza’ un intervento che puzza molto di ‘razziale’” commenta Orlando. Il segretario del Pd in Sicilia, Davide Faraone ha invitato tutti i segretari provinciali dem a disapplicare il decreto.

Le leggi, piacciano o meno, vanno applicate. Non può esistere il ‘fai da tè: questo elementare principio non può essere ignorato” ha commentato Giulia Buongiorno, ministro della Pubblica Amministrazione.

Salvini: “Pensino ai loro cittadini prima”

Con tutti i problemi che ci sono a Palermo, il sindaco sinistro pensa a fare ‘disobbedienza’ sugli immigrati’” commenta a caldo Salvini. “Orlando vuoi disobbedire? Disobbedisci, non vi mando l’esercito” commenta il ministro dell’interno, che dà un consiglio personale ai ministri che giocano a fare i “ribelli”.

Prima dobbiamo pensare ai milioni di italiani poveri e disoccupati, difendendoli dai troppi reati commessi da immigrati clandestini, poi salveremo anche il resto del mondo” commenta Salvini.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram