Truffatrice da Guinness: la donna più anziana della storia (122 anni) potrebbe avere ingannato tutti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:01

La donna più anziana della storia avrebbe ingannato tutti?Truffatrice da Guinness: la donna più anziana della storia ha ingannato tutti?

Jeanne Calment è tutt’ora la detentrice del Guinness World Record come donna più anziana della storia. La longeva signora francese, infatti, è morta nel 1997 all’età di 122 anni e 164 giorni. Sin da quando è stata rivelata la sua età, gli studiosi di tutto il mondo sono rimasti affascinati dalla sua longevità ed hanno desiderato conoscere il suo segreto. Il segreto di Jeanne è però destinato a rimanere tale o almeno così si pensava, visto che una recente ricerca condotta da uno studioso russo, Nikolai Zak, mette in dubbio l’identità e dunque l’età anagrafica della donna.

La donna più anziana del mondo ha rubato l’identità alla madre?

Lo studioso è convinto che Jeanne in realtà fosse una truffatrice. Zak ha avuto i primi dubbi analizzando le foto ed i video della donna che mostravano una signora decisamente arzilla rispetto all’età dichiarata. Andando a controllare i documenti relativi alla sua vita, ha scoperto che la descrizione dell’aspetto fisico contenuta nelle vecchie carte d’identità non corrispondeva al suo aspetto successivo.

Si potrebbe pensare che i cambiamenti fossero dovuti al passare degli anni, ma Zak fa notare che differiscono il colore degli occhi e la forma della fronte, caratteristiche che non variano con il passare degli anni. Convinto che Jeanne sia stata una truffatrice, Zak ha ipotizzato che in realtà si trattasse della figlia Yvonne: secondo i documenti ufficiali nel 1930 Yvonne è morta per una polmonite, ma lo studioso sostiene che a morire sia stata la madre e che questa abbia preso la sua identità per non pagare le tasse di successione. Se l’ipotesi dello studioso russo fosse avvalorata, la detentrice del record sarebbe morta in realtà a 99 anni.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram