Freccero in conferenza stampa: “Riporterò Luttazzi in Rai”. Nessuna certezza su ‘The Voice’

Questa mattina, Carlo Freccero, nuovo direttore di Raidue, è stato protagonista di una conferenza stampa svoltasi in quel di Viale Mazzini.

Carlo Freccero

Il nuovo direttore della seconda rete ha annunciato l’intenzione di riportare in Rai Daniele Luttazzi:

“Voglio riportare Luttazzi in Rai. Senza la satira che televisione pubblica sarebbe? È finita l’epoca di Berlusconi e quella di Renzi ci mancherebbe che si proibisca la satira. Mi sembra essenziale che Luttazzi torni in Rai: non posso lasciare la sua satira feroce nella nebbia del potere del politicamente corretto”.

Il direttore ha commentato anche le ultime voci che vogliono Simona Ventura, di ritorno in Rai, al timone della prossima edizione di “The Voice”. Fraccero, a tal proposito, ha precisato che la messa in onda del programma è ancora in forse, dato che la disponibilità degli studi di registrazione interni non c’è e si dovrebbe, quindi, guardare agli studi esterni, ma questo comporterebbe un aumento dei costi:

“Io arrivo a stagione inoltrata quando il piano di produzione è già stato fatto, The Voice ha la disponibilità degli studi interni solo a partire da metà marzo dopo la fine de I soliti ignoti, per farlo in studi esterni ci vorrebbero molti più soldi, il costo raddoppia, è l’unico problema che ho, l’unico che ho incontrato in questi giorni: non ci sono studi a disposizione. Il programma si farà se si trovo uno studio, altrimenti no. Nessun milione di euro, il costo di produzione di un programma è di 400mila euro”.

Sull’esclusività di Simona Ventura nella tv di Stato:

“Non posso fare contratti di esclusiva perché durerò 10-11 mesi” spiega Carlo Freccero “devo fare contratti ad hoc su un programma, ma nella questione talent ritengo Simona Venutra la number one”.

Maria Rita Gagliardi