Home Televisione

Carlo Freccero smentisce; nessuna epurazione per Luca e Paolo

CONDIVIDI

Carlo Freccero ad Adnkronos: “Nessuna epurazione in Rai”

Carlo Freccero smentisce le accuse di epurazione
Carlo Freccero all’Adnkronos: “Non ho cacciato Luca e Paolo”

Dopo ore di polemiche e proteste per l’imitazione di Toninelli, arriva la secca smentita

Dura replica da parte di Carlo Freccero alle accuse mosse nei giorni scorsi, dopo che il duo comico aveva parodizzato Toninelli. “Nessuna epurazione, anzi gli ho chiesto di ripetere la parodia a Quelli Che Il Calcio”.

Il neo direttore della Rai risponde con durezza alle critiche di Anzaldi

Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu non saranno cacciati dalla Rai
A Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu sarebbe stato chiesto di ripetere la parodia di Toninelli a Quelli Che Il Calcio

Una smentita secca, quasi telegrafica, quella che Carlo Freccero ha riservato all’Adnkronos. Come riportato da Repubblica, il neodirettore di Rai Due è tornato a esprimersi in merito alla cancellazione del programma di Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, di cui NewNotizie aveva parlato proprio ieri.

Nell’occasione, Freccero si è concesso anche una frecciatina all’indirizzo del deputato Michele Anzaldi (PD). “Ho chiesto io a Luca e Paolo di ripetere la loro parodia di Toninelli all’interno di Quelli Che Il Calcio. Gli ho anche chiesto di salutarmi in diretta Anzaldi”.  Risposta volutamente polemica alle accuse piovute nelle ore scorse, che parlavano di nuovi “editti” contro i personaggi scomodi.

E in difesa di Carlo Freccero si è schierato anche il senatore Gianluigi Paragone (M5S), sostenendo tra l’altro il diritto al rispetto da parte della satira, “che è sacrosanta.” Paragone ha poi ricordato alcuni dei più celebri bersagli di censura televisiva degli ultimi anni, da Enzio Biagi a Luttazzi. Sottolineando la volontà, da parte di Freccero, di smarcarsi da simili episodi.

E Anzaldi replica a Carlo Freccero; “Il mio è un ruolo istituzionale”.

Michele Anzaldi: "Il mio ruolo è istituzionale, ma quell'approfondimento al TG è sbagliato"
Michele Anzaldi ha prontamente replicato, confermando le sue accuse al TG2

Non si è fatta attendere la controffensiva di Anzaldi, che ha prontamente rilanciato; “Vuole farmi salutare in diretta? Fra qualche giorno sarò io a salutarlo, con il suo curriculum buttato alle ortiche. Anzaldi ha infatti rivolto aspre critiche alla decisione da parte di Freccero di sostituire la striscia di Luca e Paolo con un approfondimento del TG2. “Quel telegiornale ha alle spalle una miriade di esposti per violazione di par condicio.”

Il deputato piddino è poi tornato a scagliarsi contro il taglio di alcuni servizi del TG2 degli ultimi giorni. “I sindaci ‘antisicurezza’ di Milano, Palermo e Firenze sono stati attaccati con forza per via delle loro proteste contro il nuovo Decreto; è inaccettabile.” Nell’occasione, Anzaldi ha anche criticato il numero uno della commissione di Vigilanza in Rai, Alberto Barachini (FI), accusandolo di temporeggiare in maniera eccessiva.

“Io non ho criticato il ritorno in Rai di Freccero“, ha poi puntualizzato Anzaldo. “Rispetto la sua storia e la sua professionalità, ma il mio è un ruolo Istituzionale. Non capisco perché si rivolga a me in modo sprezzante, il mio non è stato un attacco personale.”

Cristina Pezzica

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore