Migranti lasciati fuori al gelo. La denuncia del Baobab: “24 brandine erano libere”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:44

migrantiMigranti lasciati fuori al gelo, la denuncia

La “tolleranza zero” adottata dal governo Conte e specialmente dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini, nei confronti dei migranti sta causando situazioni estremamente delicate, come denunciato dal Baobab.

L’associazione che aveva allestito un centro di accoglienza informale per migranti nei pressi della Stazione Tiburtina, a Roma – sgomberato poche settimane fa, ndr – ha denunciato come diverse persone siano rimaste a dormire fuori, con temperature estremamente rigide, mentre all’interno della sala predisposta dal Comune di Roma erano rimaste vuote 24 brandine.

“Stazione Tiburtina, sono le 2.03 del mattino di venerdì 4 gennaio. Oggi ha aperto la sala per l’emergenza freddo predisposta dal Comune di Roma, e su 30 brandine disponibili 24 sono vuote – denuncia Roberto, attivista del Baobab – mentre ci sono persone migranti che dormono fuori poiché il dipartimento alle Politiche sociali del Comune di Roma non ha permesso loro di entrare”.

“Al Comune di Roma chiediamo risposte”

Ieri sera, all’esterno del dormitorio, sono giunti alcuni migranti che hanno chiesto accoglienza per la notte, una delle più fredde dell’anno. Gli operatori del Comune hanno fatto entrare soltanto cinque persone, lasciando fuori gli altri. Una scelta incomprensibile, dato che all’interno del dormitorio erano libere ben 24 brandine.

“E’ una questione di dignità: i ragazzi hanno atteso una risposta per quattro ore e mezza, al freddo – spiega l’attivista – 24 posti letto sono rimasti vuoti, mentre 19 ragazzi sono stati lasciati per strada, al gelo. Al Comune chiediamo delle risposte”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!