Home Spettacolo Gossip

Il padre di Meghan Markle attacca il Principe Harry: “E’ arrogante”

CONDIVIDI

Da quando Meghan è diventata la Duchessa di Sussex, Thomas Markle non ha risparmiato critiche alla figlia, a colpi di interviste, rea di non avere un rapporto con lui da anni. Questa volta, oggetto degli attacchi di Markle è, addirittura, il Principe Harry.

Meghan Markle ed il Principe Harry

Intervistato dal tabloid britannico “The Sun”, Thomas Markle ha letteralmente minacciato Harry e Meghan, dichiarando:

“Continuerò a parlare e mi farò sentire sempre di più. Restando in silenzio, Meghan e Harry non fanno altro che permettere agli utenti di internet di insultare me e la mia famiglia”.

L’uomo ha speso parole durissime nei confronti del genero, accusandolo di essere arrogante:

“Cresci e vai avanti. Se sono la prima persona a insultarti o farti del male, sappi che hai ancora tanta strada da fare. Harry è umano come tutti noi. Ho l’impressione che si senta superiore agli altri e che pensi di avere il diritto di denigrare le persone. Questo non posso accettarlo. Questa è arroganza”

Thomas smetterà di attaccare Harry e Meghan solo se questi ultimi decideranno di avere un rapporto con lui:

“Se mi parleranno forse mi calmerò un po’, ma intanto non diventerò un monaco in un monastero e farò voto di silenzio. La conclusione è che non ho fatto nulla per meritare questo tipo di trattamento. Non posso tagliare la mia lingua e non parlare mai più. Non posso stare zitto perché hanno aperto la porta a milioni di persone pronte a criticare me e la mia famiglia”.

Thomas ha commentato le voci secondo le quali Meghan, a corte, sarebbe una megera autoritaria:

“Queste spacconate non sono da lei. Se c’è qualche animosità tra Meghan e Kate, dovrebbero mettere da parte le loro differenze. Sono molto turbato dalle critiche che sta ottenendo Meghan. Non credo che se lo meriti e penso che non stia facendo nemmeno un terzo delle cose che viene accusata di fare. Non credo davvero che abbia fatto piangere Kate. Prima di tutto perché penso che la moglie di William sia una donna più forte di così e che sappia anche che lei è in una posizione di potere più forte di quella di Meghan. Non riesco a vederla così debole. Sono poche le donne che partoriscono ed escono dall’ospedale lo stesso giorno. Non penso che abbia paura di nessuno. E non credo che Meghan stia cercando di farle del male. Ma al momento non posso chiamare Meghan e dire “Cosa sta succedendo? Come posso aiutarti?”. Ho bisogno di sapere cosa diavolo sta succedendo e perché sta accadendo. Devo sapere perché viene criticata ogni giorno”.

E ancora:

“Tutta questa cosa avrebbe dovuto essere uno dei momenti più orgogliosi della mia vita. Ora è come un sogno che si è trasformato in un incubo. I reali e Meghan possono aiutare a porre fine a questo incubo semplicemente chiamandomi. Non so proprio cosa ho fatto per meritare di essere trattato in questo modo. Sono stato un buon padre, non ho fatto niente di sbagliato. Ci sono perfino padri assassini che ricevono la visita dei figli in prigione. È semplicemente incomprensibile che Meghan mi tratti in questo modo. Sono orgoglioso che aspetti un bambino, mi piace vedere che lo “culla” (la Duchessa ha la mania di tenere le mani sul pancione e accarezzarlo in pubblico, nda) però vorrei far parte della sua vita. Il giorno di Natale ho visitato alcuni amici e ho ricevuto molte telefonate dai parenti tranne che da mia figlia. Ero preparato per questo, ma non mi ha mandato nemmeno una cartolina”.

Meghan deciderà, prima o poi, di dare una seconda chance al padre?

Maria Rita Gagliardi