Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Addio a Luca Cardillo, il giovane 23enne siciliano che ha lottato fino alla fine contro un tumore raro

CONDIVIDI

È morto Luca Cardillo: il 23enne ha perso la sua battaglia contro il tumore raro che lo aveva colpito

Davide ha sfidato il gigante Golia e questa volta, purtroppo, Golia ha vinto. Luca Cardillo ha sfidato il terribile tumore raro che lo aveva colpito e oggi il 23enne si è spento.

Luca Cardillo, 23enne originario di Giarre (Provincia di Catania), non si era arreso di fronte alla spaventosa diagnosi dei medici che lo avevano visitato in Italia. Per lui non c’era più niente da fare, si trattava solo di attendere la morte, inevitabile. Poi un barlume di speranza: una cura innovativa sperimentata negli States.

La raccolta fondi, promossa dalla sorella, per consentire a Luca di partire e di tentare il tutto per tutto per salvare la sua giovanissima vita. Infine, la stessa terribile sentenza pronunciata oltreoceano ed il triste ritorno a Giarre. Qui, stamane, Luca se n’è andato, circondato fino alla fine dall’amore di chi gli ha voluto bene.

È morto Luca Cardillo: sul web era scattata una gara di solidarietà per permettergli di curarsi

Aveva 23 anni e tanti sogni ancora da realizzare. Uno su tutti, quello di poter diventare- un giorno- un attore. Questi sogni Luca Cardillo non potrà mai realizzarli. Un osteosarcoma che lo aveva colpito alla gamba destra nel 2017 ha spezzato la sua giovane vita.

Il ragazzo siciliano, originario di Giarre, è morto questa mattina nella sua casa. Per lui il web si era mobilitato facendo scattare una straordinaria gara di solidarietà: tantissime le donazioni inviate per sostenere la raccolta fondi creata dalla sorella Lidia.

Luca, infatti, non si era arreso alla diagnosi di morte certa formulata dai medici italiani ed aveva scoperto che negli Stati Uniti d’America, in Texas, avrebbero forse potuto curarlo.

Il viaggio, molto costoso, è stato pagato con il denaro raccolto online (oltre 98mila euro la cifra raggiunta) e così, a novembre 2018, Luca Cardillo è potuto partire per coltivare una nuova speranza. Speranza che è presto svanita.

Il corpo di Luca, già molto debilitato e colpito da metastasi ai polmoni, non avrebbe retto ad un possibile intervento realizzato per amputargli la gamba. Le condizioni del ragazzo si sono aggravate fino alla morte, sopraggiunta oggi.

Tantissimi i messaggi di cordoglio che stanno correndo sul web per lui e per i suoi cari. Luca Cardillo non realizzerà mai i suoi sogni ma la sua storia ed il suo coraggio ci hanno lasciato un  grande insegnamento: quello di non arrendersi anche quando le cose vanno male.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram