Formula 1, tale padre tale figlio: Mick Schumacher in Ferrari, sulle orme di papà Michael

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:58

Piccoli Schumacher crescono; dopo Michael, anche il figlio Mick punta alla F1

Mick Schumacher e il padre Michael
Tale padre tale figlio; Mick Schumacher sulle orme di papà Michael

E’ il secondo Schumacher a correre con il cavallino rampante

Dopo il tragico incidente di Michael Schumacher, oggi è il figlio Mick a seguire le impronte paterne. E a sognare la F1

Tale padre, tale figlio; Mick Schumacher alla Ferrari Drivers Academy

Mick Schumacher
Mick Schumacher in procinto di firmare per la Ferrari Drivers Academy

Le leggende non hanno fine e così è stato per quella di Michael Schumacher, il campione di F1 che cinque anni fa è rimasto coinvolto in un terribile incidente a Meribel. Anche se a tutt’oggi non si hanno notizie certe sulle condizioni di “Schumi”, che continua a lottare con la tenacia che lo ha sempre contraddistinto, il nome del celebre campione è balzato di nuovo agli onori della cronaca. E lo ha fatto grazie a suo figlio Mick, come rivela un articolo di Repubblica.

Mick Schumacher infatti sarebbe in procinto di firmare un contratto con la Ferrari Drivers Academy. Ovviamente sempre per la scuderia di Maranello, la stessa del padre, sette volte campione del mondo di F1. Il giovane Mick, diciannove anni, diventerà tester ufficiale della Ferrari in coda al Gran Premio di Barhain e Spagna. Un’opportunità imperdibile per giovani piloti esordienti, che nel caso di Mick sembra davvero il preludio a una carriera gloriosa in casa Ferrari.

Sognando la F1 sulle orme del padre Michael

Sognando la F1
Il somigliantissimo figlio di Michael Schumacher insegue il sogno della F1

Mick Schumacher ha iniziato a seguire le impronte del padre nel 2003, dapprima come kartista. Conosciuto con il soprannome di “Mick Junior” o con il cognome materno Betsch, per non dover costantemente attirare l’attenzione su quello del ben più celebre padre, ottiene i primi successi qualificandosi  secondo nei campionati europei e mondiali di Junior Kart.

Poi, nel 2015, la svolta. Dai kart alle auto, Mick effettua i primi test in Formula 4 dove gareggia, orgogliosamente, con il nome del padre. Quel padre diventato leggenda e che già da due anni stava dimostrando tutta la sua tenacia e la sua forza di volontà, malgrado il grave incidente subito. Nel 2018 Mick diventa Campione Europeo di F3 e all’inizio del 2019 entra in F2, in cui gareggerà per il resto di quest’anno. Con lo sguardo sempre teso alla meta finale, quella F1 in cui papà Michael ha trionfato per sette volte consecutive.

Cristina Pezzica