Heather Parisi replica a Lorella Cuccarini: “Hong Kong non è un paradiso fiscale”

Non accenna a placarsi la faida che vede protagoniste Heather Parisi e Lorella Cuccarini. Le due si stanno scambiando reciproche accuse, in un botta e risposta, a suon di tweet e post su Facebook.

Heather Parisi e Lorella Cuccarini

Tutto è iniziato quando Lorella, in una intervista rilasciata al settimanale “Oggi”, ha dichiarato di essere soddisfatta delle politiche dell’attuale Governo (ve ne abbiamo parlato qui). A tale intervista, è seguito un tweet della Parisi, nel quale definiva la collega “sovranista” (ve ne abbiamo parlato qui). La controreplica di Lorella non si è fatta attendere (ve ne abbiamo parlato qui) e ieri, in un post Facebook, ha scritto:

“Noto con piacere che Heather non si è ancora tolto l’auricolare dai tempi di “Nemica Amatissima” e dunque mi rivolgo direttamente al suggeritore “Umbi”: come mai una persona che da molto tempo ha lasciato l’Italia, per motivi che io non ricordo ma forse qualcun altro si, continua ad occuparsi, twittando da paradisi fiscali, di questioni dovrebbero riguardare chi in Italia vive, lavora e paga le tasse? Ah saperlo”.

Pensavate che la Parisi avrebbe incassato, senza battere ciglio? Ebbene, no! Pochi minuti fa, attraverso il suo account Twitter, Heather ha scritto un nuovo tweet, nel quale si difende dall’accusa di Lorella di essersi trasferita in Giappone insieme al marito, per sfuggire alla morsa del Fisco:

“Noto con dispiacere che per qualcuna, democrazia significa “l’ignoranza mia vale quanto la conoscenza tua”. A costei dico, HK non è nella lista dei paradisi fiscali del ministero dell’economia e un americano, ovunque viva, paga sempre le tasse in USA. Ah saperlo? Ora lo sai! H*.

Con questo ennesimo attacco, la diatriba Cuccarini-Parisi può dirsi conclusa, o è destinata a protrarsi con una nuova controreplica social della Lorella?

Maria Rita Gagliardi