Il sindaco di Riace sul flusso migratorio: “Il governo accusa i trafficanti, ma anche loro sono vittime”

Lucano: “Anche i trafficanti sono vittime” 

Il sindaco di Race- “Il governo accusa i trafficanti, ma anche loro sono vittime”
Il sindaco di Riace, Lucano

Sono destinate a far discutere le dichiarazioni del sindaco di Riace Mimmo Lucano. Il sindaco momentaneamente sospeso è intervenuto sulla questione immigrazione, ed in particolare per attaccare il governo italiano. 

“Per alleviare l’onta mediatica delle sue gravi responsabilità il governo italiano ha detto che la responsabilità è dei trafficanti. Ma io dico che anche loro sono vittime”. Questa è stata l’affermazione fatta da Lucano all’Adkronos, commentando le affermazioni di Conte. 

Secondo Lucano, il traffico di esseri umani dall’Africa all’Italia, che ingrassa organizzazioni criminali dall’estensione riconosciuta a livello internazionale, non sarebbe poi un grave crimine contro l’umanità. 

I crimini dell’umanità non sono i loro ma quelli di un governo indifferente, di un ministro dell’Interno che pensa a farsi fotografare mentre mangia con la gente che muore in mare… Mai l’Italia è stata così in basso” ha chiosato Lucano. 

Il GIP conferma divieto di dimora per Lucano

Lucano è stato sospeso dalla carica come primo cittadino di Riace in seguito ad un’indagine sulla gestione dell’accoglienza degli immigrati. 

Proprio ieri il giudice per le indagini preliminari di Locri ha confermato la misura cautelare di divieto di dimora per Lucano, rigettando la richiesta di revoca presentata dai suoi difensori. 

E di fronte alle accuse, si difende così: “Quand’anche fosse vera l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, quale sarebbe stato l’obiettivo se non evitare che queste persone intraprendano viaggi aggrappati alle onde, viaggi che spesso diventano viaggi di morte?”. 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram