Migranti, Di Battista vuole l’incidente diplomatico: “Li porterei a Marsiglia”. E su Salvini…

di battista “Migranti? Serve incidente diplomatico”

L’unico modo per risolvere la questione migranti nel Mediterraneo è arrivare all’incidente diplomatico. Ne è convinto Alessandro Di Battista, storico esponente del Movimento 5 Stelle, che ieri sera è intervenuto come ospite nel programma “Che Tempo che Fa”, condotto da Fabio Fazio.

Quando il conduttore RAI ha chiesto a Di Battista quale può essere la soluzione che vada a sbloccare il continuo empasse in merito al grave problema dei migranti, l’ex deputato del M5S non ha esitato ad esporre quella che per lui è l’unica strada da seguire: “Salverei le persone e le porterei a Marsiglia, fino a che non si crea un incidente diplomatico con la Francia il problema non si risolve”, ha spiegato Di Battista, che ha poi chiarito di non trovarsi d’accordo con la tolleranza zero dei “porti chiusi” di Salvini.

“Non mi candiderò alle Europee” 

“Non saranno certo i porti chiusi o il muro di Trump a fermare queste migrazioni”, ha aggiunto Di Battista, tornato di recente dal suo viaggio in Sudamerica.

L’esponente pentastellato ha poi precisato che non si candiderà alle prossime elezioni europee, ma fungerà soltanto da gregario. “Dopo le elezioni andrò in India. Bollywood è una potenza enorme. Si sono comprati l’Ilva. Se l’Europa non si unisce, ci fanno il mazzo”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram