Calciomercato Inter, ESCLUSIVO Lapo De Carlo (RMC Sport): “A gennaio vorrei un centrocampista sconosciuto di buona prospettiva. Il mio sogno per giugno? Eriksen o Toni Kroos”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:46

L’Inter è attualmente terza in classifica, ma in questo campionato gli addetti ai lavori e i tifosi si sarebbero aspettati una squadra che sarebbe diventata realmente l’anti-Juve. In casa nerazzurra si è parlato abbondantemente della questione legata al rinnovo del capitano Mauro Icardi, situazione che è stata smorzata nell’ultima ospitata dalla moglie (e sua procuratrice) Wanda Nara nella trasmissione ‘Tiki Taka’.

In ESCLUSIVA ai nostri microfoni è intervenuto il giornalista e opinionista sportivo Lapo De Carlo (conduttore radiofonico anche di RMC Sport) per parlare delle mosse di mercato del club di Suning. Ecco quanto detto da De Carlo:

“Anche in ottica Fair Play Finanziario non penso si vogliano fare grandi colpi ora, privilegiando così la sessione estiva e valorizzando le strategie che si sono messe in atto nella scorsa estate. L’Inter in fin dei conti ha preso ottimi giocatori come De Vrij, Asamoah, Lautaro Martinez che è un ottimo prospetto per il futuro, Politano (che è il giocatore che ha brillato di più finora) e un terzino come Vrsaljko, solo Nainggolan è stato una grande delusione. Certo è che l’arrivo di un dirigente come Beppe Marotta ha dato una certa impronta ad un progetto che è mancato finora di continuità. Se pensiamo che l’anno scorso la qualificazione al quarto posto (l’obiettivo minimo stagionale) è arrivato negli ultimi 20 minuti dello scontro diretto con la Lazio allora bisogna capire che c’è ancora molto lavoro da fare per colmare il gap con la Juventus, che per forza di cose sarà la regina incontrastata della Serie A. Servirà uno o due campionati e mezzo per poter livellare il distacco coi bianconeri, anche perché prima l’Inter deve pensare prima a poter essere la seconda squadra più forte del campionato (visto che ora è il Napoli), per poi puntare dritti sul primato in A e strappare lo scettro alla Juve. E’ un processo che va per step, senza avere troppi alti e bassi. Chi vorrei in questa sessione? Si parla tanto di Barella che è un grande giocatore ma non è quell’elemento capace di far fare il salto di qualità, come non lo è Federico Chiesa al momento per quanto sia fortissimo e nessuno discute le sue qualità. Sarebbe servito Modric lo scorso anno, ora compirà già 34 anni e non so se nella stagione 2019\2020 possa essere l’elemento base su cui ripartire. A gennaio preferirei un giovane dal grande futuro ma non famoso, visto che si fanno diversi nomi non tanto reclamizzati. Per giugno il mio sogno è Eriksen del Tottenham, ma mi accontenterei più che volentieri anche del suo compagno di squadra Dele Alli. E’ con gente come loro o Toni Kroos del Real Madrid che il centrocampo diventa stellare”.

Simone Ciloni

 

Simone Ciloni

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!