Matteo Manzini, intervista ESCLUSIVA allo stilista provocatore: “La donna deve sempre osare, Taylor Mega una delle mie muse”

E’ uno degli stilisti più in voga del momento e diventato famosissimo a seguito di un evento particolare di cui parleremo qui di seguito: ci riferiamo a Matteo Manzini, che oggi abbiamo qua con noi e in ESCLUSIVA ha risposto alle nostre domande.

Ciao Matteo, grazie di essere qui con noi. Hai conosciuto enorme popolarità dopo la partecipazione di Dayane Mello e Giulia Salemi con i loro vestiti particolarmente ‘esuberanti’ al Festival di Venezia nel 2016: ora ci racconti come è nata l’idea di un vestito di quel tipo….

Innanzitutto grazie a voi per l’intervista! Nel 2016 ero appena uscito da un ruolo molto importante come stilista di Alta Moda per un marchio di primo livello, una volta terminata questa esperienza sono stato immediatamente contattato da due degli sponsor della mostra del cinema di Cannes e di Venezia chiedendomi inizialmente di fare una mia sfilata sul red carpet della croisette, ma avendomelo chiesto veramente a ridosso della manifestazione mi chiesero di partecipare alla ‘Mostra del Cinema di Venezia’ che si sarebbe tenuta la prima settimana di settembre. Ho passato tutta l’estate tra questioni burocratiche per aprire la società, trovare una buona azienda di produzione e soprattutto decidere chi portare con me a Venezia. Gli sponsor si erano raccomandati, visto che era la prima volta che un giovane emergente facesse sfilare le sue creazioni sul red carpet, che si parlasse di questa iniziativa… Così ho pensato di creare degli abiti assolutamente couture fatti con sete pregiatissime che ho preso a Como ma con un twist molto provocante quindi uno spacco molto azzardato. L’idea non era quella invece di prendere delle modelle con le forme canoniche quindi magrissime, ma modelle con forme più provocanti ed estremamente femminili, (che poi rispecchia il tipo di femminilità a cui io mi ispiro, ovvero donne molto sicure di se con un approccio molto chic ma contemporaneo e a cui piace osare). Quindi decisi di portare con me Giulia Salemi e Dayane Mello che all’epoca a parte qualche esperienza televisiva facevano le modelle a tempo pieno. Essendoci tra l’altro l’estate di mezzo non c’era stato tempo di provare i vestiti e facendo tutto di corsa la sartoria che mi ha confezionato gli abiti me li ha spediti direttamente a Venezia. Io e le ragazze eravamo così contenti ed euforici di vivere a pieno questa esperienza che abbiamo fatto tutto con estrema ingenuità e leggerezza, perché io partendo da zero non avrei mai immaginato che si potesse così tanto parlare dei miei vestiti.

In una recente intervista ti sei definito ‘Al passo coi tempi, in costante evoluzione’: qual è a tuo parere il segreto di uno stilista di successo?

Uno stilista si può ritenere al passo coi tempi se è in grado di comunicare ad un pubblico sempre più vasto e versatile, se è in grado di percepire in anticipo quali possono essere le richieste del mercato ovviamente facendole proprie con il suo stile. Avere un immagine molto forte sia un senso che nell’altro, bisogna essere molto riconoscibili!

Come dev’essere la donna per Matteo Manzini?

La ‘Donna’ di Matteo Manzini deve essere pronta a cambiare spesso il suo look perché ogni stagione ci deve riservare sempre delle novità, deve puntare ad osare e a provocare ma senza perdere la propria eleganza, ma soprattutto essere super femminile anche con una sneakers!

Svelaci le mode uomo/donna per la primavera 2019…

I trend per questa primavera/estate sono i colori pastello, la linearità e la sensualità degli anni ‘90. Mescolare colori e sopratutto mai nulla di troppo stretto. Le linee devono essere tutte più confortevoli! Tante stampe animalier soprattutto mescolate tra di loro. Compratevi qualcosa di flip, una felpa o una t-shirt e sarete super moderni! Altra cosa: non dimenticatevi che la stessa cosa che ho fatto con Giulia e Dayane è successa pure con Taylor Mega sempre a Venezia, che parteciperà a questa nuova edizione dell’Isola dei Famosi. Tante novità in arrivo!

Simone Ciloni