Nasconde le chiavi di casa all’amico: va su tutte le furie e lo accoltella a morte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:11

Uno scherzo finito in tragedia. E’ morto così Daniel, accoltellato al cuore da un amico di 27 anni solo per avergli nascosto le chiavi di casa. La vittima ha pensato, durante una serata alcolica e mentre l’amico, Ryan Preston, era visivilmente ubriaco, di prendergli le chiavi e nasconderle in modo che non lo trovasse; i due erano migliori amici e certamente Daniel non avrebbe mai pensato che Ryan lo avrebbe aggredito con un coltello. I fatti risalgono all’estate del 2018 ma le fasi finali del processo si sono svolte nel mese di gennaio 2019 e hanno avuto come epilogo la condanna all’ergastolo del 27enne. L’amico non ce l’ha fatta, deceduto a causa delle gravi ferite riportate: la polizia è giunta sul luogo del delitto pochi minuti dopo e non ci è voluto molto prima che riuscisse a rintracciare l’assassino.

La dinamica dei fatti

Nel corso del processo, come riportato da Metro, sono emersi i dettagli del brutale omicidio e le ragioni che hanno spinto il ragazzo ad uccidere l’amico: avrebbe reagito male ad uno scherzo andando su tutte le furie e perdendo il controllo. Anche la mamma dell’assassino ha testimoniato al processo spiegando che il giovane l’avrebbe contattata per chiedergli di portargli le chiavi di casa dal momento che non riusciva a trovare le sue, nascoste dall’amico. La donna, giunta sul posto, si è trovata dinnanzi al corpo senza vita di Daniel e ha immediatamente allertato i soccorsi cercando nel frattempo di aiutare il ragazzo. Sembra però che il figlio abbia tentato di impedirglielo provando a convincerla a fuggire.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!