Scossa di terremoto nel Mediterraneo: sisma di magnitudo 3.9

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:25

Terremoto di una certa intensità, quello registrato dai sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia il 25 gennaio 2019. Una scossa di magnitudo 3.9 avvenuta nel mar Mediterraneo, nell’area del Tirreno Meridionale. L’esatta ubicazione del sisma, registrato alle 16.52, tra la costa calabrese e le isole Eolie mentre l’ipocentro è stata localizzata da Ingv a 220 chilometri di profondità.

Primi dati sulla scossa di terremoto

Difficilmente dunque il sisma è stato avvertito dalla popolazione sulla terraferma, ad eccezione delle Eolie e di alcune zone della costa calabrese e settentrionale siciliana dove potrebbe essere stato sentito solo debolmente, non provocando comunque danni a cose o persone. Pur essendo spesso avvertito dalla popolazione, un evento sismico di magnitudo inferiore al quarto grado Richter viene classificato come molto leggero e raramente provoca danni.

Ingv: nel 2018 registrate 23.180 terremoti

La scossa arriva in una giornata importante: L’Ingv ha infatti confermato che nel corso del 2018 in Italia sono stati registrati ben 23.180 terremoti e che pur non essendoci state scosse che abbiano provocato gravi danni, il Paese rimane esposto ai rischi sismici. Il dato fa seguito ad un’analisi pubblicata dall’Ingv sulla base di quanto rilevato dai sismografi della rete sismica nazionale. Si tratta di una media di 63 scosse al giorno, 3 ogni ora ed una ogni venti minuti. A questa cifra andrebbero inoltre sommati i micro-terremoti, una fitta serie di scosse che però rimangono al di sotto della soglie di rilevamento.