Uomo trovato morto in uno scantinato, si indaga sulle cause del decesso

Si indaga per chiarire le cause della morte di un uomo rivenuto senza vita in uno scantinato. Lo scioccante ritrovamento è stato fatto a Grosseto nella serata del 25 gennaio, come riportato da Il Giunco, quotidiano della maremma. Dalle prime analisi sul corpo della vittima è emerso che si tratterebbe di un uomo di origine straniera e di nazionalità moldava; il corpo senza vita si trovava nella zona di via Emilia, riverso a terra in uno scantinato nel quale sono presenti diversi box privati ubicati proprio al di sotto di un supermercato, all’incrocio con via Adriatico. Sul posto sono arrivati i Carabinieri e la Polfer, che ha avviato le indagini per accertare se si sia trattato di suicidio o di omicidio.

Le prime informazioni sulla vittima

Da tempo la vittima viveva a Grosseto ed era conosciuto anche da don Enzo Capitani, responsabile della Caritas, giunto sul posto. Sembra che in passato l’uomo, che svolgeva lavori saltuari a Grosseto e nella zona, avesse costruito anche una famiglia ma al momento le informazioni restano ancora tutte da verificare ed accertare. Don Enzo ha chiesto un impegno unitario sia da parte del mondo dell’associazionismo che di quello del volontariato, allo scopo di evitare che episodi come questo possano ripetersi in futuro.