Terminati i soccorsi, trovato Julen: il piccolo non ce l’ha fatta

Non ce l’ha fatta il piccolo Julen, recuperato questa notte dal pozzo

Come in molti temevano, non c’è stato nulla da fare per il piccolo Julen. I soccorritori l’hanno recuperato questa notte all’1.25, dopo 13 giorni di ricerche senza sosta per localizzare il piccolo che era caduto in un pozzo. Il corpo del bimbo di due anni e mezzo era a 100 metri sotto terra, proprio dove i soccorritori avevano immaginato si trovasse.

“Disgraziatamente… nonostante tanti sforzi da parte di tanta gente, non è stato possibile… RIPJulen” ha twittato la Guardia Civil. Un’indagine è stata aperta sulle cause della caduta del piccolo e sulla presenza del pozzo senza protezioni.

La duplice tragedia dei genitori: avevano già perso un figlio

Il bimbo era caduto nel pozzo mentre si trovava ad un pranzo di famiglia a Totalàn, 22 km da Malaga, un piccolo centro della provincia andalusa. Il piccolo si è allontanato ed è precipitato nel profondo pozzo abbandonato che non aveva protezioni.

Una domenica di festa si è trasformata così in un incubo per il piccolo e per la sua famiglia. E non è l’unica tragedia che colpisce i genitori di Julen, Victoria García e José Roselló, che avevano già perso un bimbo di 3 anni colpito da un infarto in spiaggia. 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News Segui NewNotizie.it su Instagram