Julen, l’autopsia rivela il motivo e il momento della morte del piccolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:57

Julen, l’autopsia rivela il momento della morte 

L’autopsia ha rivelato il momento ed il motivo della morte del piccolo bimbo spagnolo di due anni e mezzo precipitato nel pozzo a Malaga. Il piccolo Julen è morto lo stesso giorno in cui è caduto nel pozzo. L’autopsia infatti ha dimostrato che il bimbo ha subito un “trauma cranio-encefalico importante” nonché “molteplici traumi compatibili con la caduta”. 

Dopo la caduta, sul piccolo Julen sono precipitate anche delle pietre che hanno causato l’importante trauma cranico. Il corpo del bimbo è stato trovato con le braccia in alto: come conferma l’autopsia, è precipitato “in caduta libera” per ben 71 metri

Il giornale spagnolo El Mondo ha riportato che l’autopsia si è conclusa ieri pomeriggio nell’Istituto di Medicina Legale di Malaga. 

Oggi i funerali del piccolo Julen 

Dopo 13 giorni di attesa e speranze, termina in modo traumatico l’attesa per il riscatto di Julen, trovato morto all’1.25 di notte fra venerdì e sabato. I genitori del piccolo avevano già perso un figlio di soli 3 anni, colpito improvvisamente da un infarto. 

Si tengono oggi, domenica 27 gennaio, i funerali del bimbo caduto nel pozzo profondo 71 metri a Malaga e recuperato solo dopo 13 giorni. La cerimonia avverrà alle 13.30, e dopo la cerimonia religiosa ci sarà la sepoltura nel cimitero di El Palo. 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News Segui NewNotizie.it su Instagram