Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Accordo per la pace in Afghanistan tra Stati Uniti e talebani? Parla il Presidente dell’Afghanistan

CONDIVIDI

Accordo per la pace in Afghanistan tra Stati Uniti e talebani, parla l’inviato USA Khalilzad

Il Presidente afghano Ashraf Ghani Ahmadzai (© Handout/Reuters)

Le ostilità militari che in questi anni hanno devastato l’Afghanistan potrebbe presto cessare. La notizia, fortissima, di un possibile accordo di principio raggiunto da Stati Uniti e talebani insieme per riportare la pace nel Paese medio-orientale è arrivato da Zalmay Khalilzad, l’inviato americano che ha parlato di questa intesa ai microfoni del New York Times.

Dopo l’annuncio fatto da Khalilzad, è stato proprio Ashraf Ghani Ahmadzai, il Presidente dell’Afghanistan, a precisare quali saranno le sue posizioni (e di rimando quelle del Governo di Kabul) in merito a queste prove di pace che potrebbero riconsegnare all’Afghanistan una nuova dignità dopo la guerra.

Accordo per la pace in Afghanistan tra Stati Uniti e talebani, il Presidente Ghani “detta” le condizioni

L’accordo che potrebbe mettere fine alle ostilità tra Stati Uniti e talebani in Afghanistan, dopo 17 anni di combattimenti che hanno devastato il Paese e stremato la popolazione civile, non potrebbe essere più così distante come si poteva pensare.

Ci potrebbe essere l’intesa. L’ufficialità di questa notizia è arrivata per bocca dell’inviato Zalmay Khalilzad, che ha rivelato l’esito di una sei giorni di colloqui che si sono svolti a Doha, in Qatar.  “Abbiamo una bozza che deve essere arricchita prima che diventi un accordo“, ha rivelato Zalmav Khalilzad.

Secondo quanto stabilirebbe, in linea di massima, l’accordo che Stati Uniti e stato islamico si preparano a mettere nero su bianco, gli USA si impegneranno a ritirare le loro truppe dal territorio afghano entro 18 mesi dalla firma di un patto. Per contro, i talebani si impegneranno ad impedire che l’Afghanistan “diventi una piattaforma per gruppi terroristici internazionali“.

Le dichiarazioni di Zalmav Khalizad sono state in parte smentite dal Presidente afghano Ashraf Ghani Ahmadzai.I due si sono incontrati domenica a Kabul per discutere della qeustione, ma i dettagli rivelati dall’inviato al New York Times non sono stati confermati da Ghani. In sostanza, non ci sarebbe accordo per il ritiro delle truppe americane dal territorio afghano, nonostante i talebani abbiano effettivamente chiesto l’allontanamento delle milizie straniere.

Il nostro impegno è di fornire la pace e prevenire ogni possibile disastro. Ci sono valori che non sono contestabili, come l’unità nazionale, la sovranità nazionale e l’integrità territoriale“: con queste parole Ghani si è rivolto alla popolazione, rassicurando tutti sull’operato del Governo e sul controllo che si intende esercitare sulla questione.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram