Strage di Erba, l’inchiesta esclusiva realizzata da ˈLe Ieneˈ: Olindo Romano e Rosa Bazzi sono innocenti?

Olindo Romano e Rosa Bazzi, unici indagati per la strage di Erba, potrebbero essere innocenti: ecco cosa svelano ˈLe Ieneˈ

Nella puntata de ˈLe Ieneˈ che andrà in onda tra poco si darà ampio spazio alla testimonianza di Chemcoum Ben Brahim, il super testimone che al momento del processo non venne ascoltato. Pare che Chemcoum Ben Brahim, in quel momento, fosse irreperibile. Ancora, saranno presentati documenti ed elementi di prova mai fatti vedere prima in televisione. E c’è chi ha già accusato il noto programma televisivo di Mediaset di essersi lanciato in “un’imbarazzante apologia di Rosa e Olindo”: il riferimento a Selvaggia Lucarelli, che così ha tuonato dalle pagine de Il Fatto Quotidiano, è lapalissiano. Accuse alle quali Monteleone ha risposto durante un’intervista realizzata per Blogo, ribadendo il rigore e la professionalità del lavoro condotto da tutto lo staff nell’indagare su questa drammatica vicenda.
Maria Mento
Le Iene, esclusive rivelazioni sulla strage di Erba

Le Iene presentano: Rosa e Olindo, due innocenti all’ergastolo? è il titolo della puntata speciale de ˈLe Ieneˈ che andrà in onda questa sera, come di consueto su Italia 1. L’inchiesta del noto programma televisivo questa volta si è concentrata su quella che è passata alla storia con l’appellativo di ˈStrage di Erbaˈ: uno dei fatti di cronaca più efferati della nostra storia contemporanea che vede imputati per omicidio plurimo i coniugi Olindo e Rosa Bazzi. Ciò che racconteranno a breve le iene potrebbe cambiare gli sviluppi del processo a loro carico: da certamente colpevoli a praticamente innocenti? Antonino Monteleone, che sarà alla conduzione, svelerà un elemento che potrebbe essere decisivo nella vicenda legale dei due presunti assassini, e cioè l’esistenza di un super testimone che ai tempi del processo non venne ascoltato perché irreperibile.

Olindo Romano e Rosa Bazzi sono innocenti? ˈLe Ieneˈ presentano testimonianze esclusive sulla strage di Erba

L’11 Dicembre del 2006 Raffaella Castagna, Youssef Marzouk (il figlioletto di soli due anni), Paola Galli (madre di Raffaella) e Valeria Cherubini (una vicina di casa) hanno perso la vita per mano di altri esseri umani. Un vero e proprio massacro quello scoperto poco dopo ad Erba, nell’appartamento dove Raffaella viveva con il marito ed il figlioletto. Scampato miracolosamente all’agguato omicida Mario Frigerio, marito di Valeria Cherubini, ferito dagli assassini della moglie ma salvatosi grazie ad una malformazione alla gola (punto del corpo dove era stato colpito). Per quei delitti sono stati condannati in via definitiva due coniugi: Olindo Romano e Rosa Bazzi. I due che inizialmente hanno confessato di essere i responsabili di quelle morti, hanno poi ritrattato e dato delle diverse versioni dei fatti. Questa sera ˈLe Ieneˈ presenteranno un’inchiesta esclusiva realizzata per fare luce su molti dei punti oscuri che ancora esistono, dopo 13 anni, sulla strage di Erba. Tutt’atro che storia chiusa, dunque: ci sono delle testimonianze che potrebbero provare l’innocenza di Olindo e Rosa.

Olindo Romano e Rosa Bazzi sono innocenti? Parla Chemcoum Ben Brahim

Nella puntata de ˈLe Ieneˈ che andrà in onda tra poco si darà ampio spazio alla testimonianza di Chemcoum Ben Brahim, il super testimone che al momento del processo non venne ascoltato. Pare che Chemcoum Ben Brahim, in quel momento, fosse irreperibile. Ancora, saranno presentati documenti ed elementi di prova mai fatti vedere prima in televisione. E c’è chi ha già accusato il noto programma televisivo di Mediaset di essersi lanciato in “un’imbarazzante apologia di Rosa e Olindo”: il riferimento a Selvaggia Lucarelli, che così ha tuonato dalle pagine de Il Fatto Quotidiano, è lapalissiano. Accuse alle quali Monteleone ha risposto durante un’intervista realizzata per Blogo, ribadendo il rigore e la professionalità del lavoro condotto da tutto lo staff nell’indagare su questa drammatica vicenda.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News Segui NewNotizie.it su Instagram