Chi è Loredana Berté, big di Sanremo 2019: biografia, curiosità e grandi successi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:01
Loredana Berté
Loredana Berté, una dei protagonisti del Festival di Sanremo 2019

Tutto su Loredana Berté, big della prossima edizione del Festival di Sanremo.

Anche Loredana Berté sarà fra i Big che si esibiranno nel corso del Festival di Sanremo 2019. La cantante parteciperà con il brano “Cosa ti aspetti da me”.

Nata a Bagnara Calabra il 20 Settembre del 1950, Loredana è la sorella minore di Mia Martini. Dal suo esordio negli anni ’70, è diventata una vera e propria leggenda della scena musicale, tanto che i suoi fan la reputano la first lady del rock all’italiana. La cifra caratteristica che la contraddistingue è quella di una forte trasgressività ribelle e a tratti spigolosa, ma sempre coraggiosamente autentica. Nel corso della sua carriera è stata affiancata da altri nomi di spicco che hanno condiviso con lei il palco; da Renato Zero a Patty Pravo, ma anche Red Canzian, Ivano Fossati, Pino Daniele, Bruno Lauzi, Gigi D’Alessio e moltissimi altri.

Biografia, curiosità e grandi successi di Loredana Berté

Loredana Berté da giovane
Loredana Berté agli esordi della sua carriera

La carriera di Loredana Berté prende le mosse dal primo album pubblicato nel 1974 e intitolato “Streaking”. La forte componente sessuale delle canzoni, insieme alla copertina del disco in cui la Berté è raffigurata completamente nuda, suscitano subito un vespaio di critiche e polemiche, che però non bastano a scoraggiarla. Tanto è vero che l’anno dopo, nel 1975, sarà consacrata alla popolarità da quella che tutt’oggi è la sua canzone più amata e conosciuta; “Sei bellissima”.

Due anni più tardi, nel 1978, è la volta del 45 giri “Dedicato” in cui inizierà anche il sodalizio artistico con Ivano Fossati, a sua volta giovane esordiente. La canzone è in seguito riportata anche in “BandaBerté”, il disco di Loredana uscito nel 1979 e in cui l’artista si cimenta con lo stile reggae. Nel 1980 esce “Loredanaberté”, ma il brano che ancora una volta si imprimerà nella storia della musica italiana sopraggiunge solo nel 1982 ed è il celeberrimo Non sono una signora”.

Il declino degli anni ’90 e il revival di Loredana Bertè

Loredana Berté ad "Amici"
Loredana Berté giudice ad “Amici” di Maria De Filippi

Gli anni ’90 purtroppo si riveleranno particolarmente drammatici per Loredana Berté. Nel 1989 l’artista si separa dal marito Bjorn Borg, con cui aveva condiviso un’appassionata storia d’amore. Loredana sprofonda nella depressione, come lei stessa ricorderà nel corso di numerose interviste. Nel 1995 arriva il colpo più duro di tutti; la scomparsa della sorella Mia Martini. Una figura sempre presente nella vita di Loredana Berté fino a quel momento, malgrado fra loro non fossero mancati gli screzi. Dovuti anche ai sentimenti di entrambe le sorelle per lo stesso uomo, Ivano Fossati. La scomparsa di “Mimì” getta la Berté in uno strato di assoluta prostrazione e sembra segnare il suo addio alle scene.

Invece, nel 2002, Loredana Berté è capace di reinventarsi e reclamare la sua carriera e il pubblico, che in fondo non ha mai smesso di credere in lei. Al Festival di Sanremo debutta con “Dimmi che mi ami”, a cui farà seguito nel 2008 “Musica e Parole”. Il brano viene però travolto da uno scandalo ed è squalificato dalla competizione in quanto parzialmente ispirato a un precedente successo di Tullio De Piscopo e Alberto Radius. Nell’occasione, Loredana riceve il Premio alla carriera e il Premio Sala Stampa Radio TV.

Nel 2007 sarà la volta di un album live, “Babyberté”, in seguito al quale l’artista torna a esibirsi live per celebrare i quarant’anni di carriera. Nel 2015 è uscito il libro “Traslocando” che ripercorre la vita musicale e personale di Loredana Berté; nel 2016 la cantante è inoltre giudice del popolarissimo “Amici” di Maria De Filippi.

Cristina Pezzica

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram