Paura per un nuovo Ponte Morandi in Toscana: chiuso un cavalcavia per cedimenti strutturali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:15

Chiuso un cavalcavia in Toscana per cedimenti strutturali: continuano le operazioni di controllo e manutenzione per evitare un altro Ponte Morandi.

Quest’oggi il Comune di Pisa ha disposto l’immediata chiusura del cavalcavia che sovrasta la Firenze-Pisa-Livorno ad altezza della periferia sud est della città toscana (più precisamente tra Putignano e Sant’Ermete). Il provvedimento si è reso necessario poiché i tecnici della Global Service Strade, l’agenzia che si occupa della manutenzione in quel tratto stradale, hanno notato dei cedimenti strutturali nei piloni laterali.

Al fine di evitare che il cedimento della struttura portasse al crollo del ponte stesso, causando incidenti stradali e vittime, è stato quindi impedito il passaggio sul cavalcavia attraverso dei blocchi in cemento opportunamente segnalati e illuminati. Il Comune toscano ci ha tenuto comunque a precisare che si tratta di una chiusura preventiva e che nei prossimi giorni verranno effettuati ulteriori controlli per stabilire se ci sia la necessità di intervenire.

Chiuso un cavalcavia a Pisa: il secondo questo mese

La chiusura del ponte nel pisano avviene a sole due settimane di distanza da quando è stata disposta la chiusura di un viadotto nei pressi di Arezzo, in una zona di confine tra la Toscana e l’Emilia Romagna. In quel caso la chiusura del ponte ha causato dei disagi alla viabilità costringendo tutti i lavoratori che solitamente percorrono quel tratto della E45 ad entrare in autostrada per aggirare il blocco. In questo caso, invece, il cavalcavia non sostiene volumi esagerati di traffico, viene per lo più utilizzato dai contadini che lo attraversano coi mezzi agricoli.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News Segui NewNotizie.it su Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!