Violento terremoto M 6.5 scuote l’America centrale, tremano le grandi città

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:56

Terremoto intenso quello registrato dai sismografi nel centro America, una scossa di magnitudo 6.5 distintamente avvertita da milioni di persone

Una scossa di terremoto molto violenta che potrebbe aver provocato danni. E’ stata registrata dai sismografi internazionali e segnalata anche dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia: un sisma di magnitudo 6.5 della scala Richter avvenuto alle 17:14 ora italiana in Messico, al confine con il Guatemala.

Terremoto magnitudo 6.5, primi dati

Un movimento tellurico da non sottovalutare poichè, seppur individuato a 98 km di profondità, ipocentro indicato dall’Ingv, potrebbe aver causato crolli o danni di un certo rilievo dal momento che l’epicentro si trova a poca distanza da alcune città, su tutte Tapachula, città messicana del Chiapas e capoluogo del comune di Tapachua, con una popolazione di oltre 320mila abitanti ed un aeroporto ubicato a poche decine di chilometri dall’area epicentrale, a 14 km da Puerto Madero e a circa 170 chilometri da Città del Guatemala, dove vivono oltre 2,45 milioni di persone. Seguiranno aggiornamenti in merito ad eventuali danni.

Gente in strada e frane segnalate

Stando a quanto emerge dai social, in tantissimi sarebbero corsi in strada non appena avvertita la scossa di terremoto. Sono state inoltre diffuse le prime immagini di frane molto probabilmente innescate dal sisma, con grosse rocce cadute dalla montagna, sulla strada.