Giovane violentata nel sonno dal fidanzato e da un amico. Scopre tutto guardando un video sul telefono

Una giovane donna ha scoperto di essere stata violentata mentre dormiva dopo aver visto per caso il video sul cellulare del suo ragazzo.

La ventiquattrenne ha fatto l’orribile scoperta dopo aver visto il filmato dove veniva abusata dal suo fidanzato e dal suo migliore amico.

La ragazza si è subito riconosciuta nel video, dove veniva abusata dai due aguzzini, e ha potuto facilmente riconoscere i due uomini osservando attentamente le loro mani e i loro tatuaggi.

La donna, la cui identità è rimasta ignota, si trovava nella casa del suo fidanzato (un 27enne, ndr) vicino a Melbourne, in Australia, quando ha scoperto cosa le avevano fatto. Nella clip, il ragazzo si sente dire: “Sai quante volte ho fatto questo?”

La giovane, come accertato dal Tribunale, ha inviato a se stessa il video e ha contattato la sua famiglia per avvisarla di quanto era accaduto.

Una mattina si era svegliata completamente nuda

La ragazza ha poi raccontato alla Corte di aver ricordato una mattina di tre settimane prima, quando si era parecchio arrabbiata con il suo partner per paura che il suo amico avrebbe potuto vederla senza vestiti. La donna ha raccontato che quella mattina si era svegliata nuda e coperta solo da un lenzuolo.

Quando ha compiuto lo stupro, il ragazzo si trovava fuori di prigione su cauzione dopo essere stato arrestato per reati legati alla droga.

Il fidanzato si è dichiarato colpevole, ed è stato condannato a sette anni e otto mesi di carcere. Avrà diritto alla libertà condizionale dopo quattro anni e nove mesi. Il suo amico, 28 anni, si è dichiarato anch’egli colpevole ed è stato incarcerato per cinque anni e nove mesi, con diritto di libertà condizionale dopo tre anni e nove mesi.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram