Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Grave incidente stradale sulla Statale 7 bis, le vittime sono due migranti: investiti mentre erano in bici

CONDIVIDI

Due migranti che si trovavano in sella alle loro bicilette sono stati uccisi da un’auto pirata: è accaduto a Caserta


Due giovani travolti e uccisi da un’automobile nel casertano (Immagine di repertorio)

Nella notte un’auto pirata ha travolto e ucciso due migranti che si trovavano in strada e che si stavano spostando in sella alle loro biciclette. È successo in provincia di Caserta, nella zona del Comune di Teverola. I due migranti sono stati lasciati per terra, agonizzanti fino al sopraggiungimento del decesso: la persona che li ha investiti è fuggita senza prestare soccorso. Le vittime sono due ragazzi, uno gambiano e l’altro senegalese (entrambi probabilmente di 20 anni d’età), che forse- prima di trovare la morte- si stavano recando a lavoro nei campi. Su queste due morti stanno indagando i Carabinieri della Compagnia di Aversa.

Due giovani travolti e uccisi da un’automobile nel casertano, il sinistro sulla Strada statale 7 bis

Stamane alle prime luci dell’alba, una vettura ha travolto due giovani migranti che andavano in bici sulla Strada Statale 7 bis, nel tratto che da Nola-Villa Literno consente di arrivare a Capua. La strada tocca il Comune di Teverola (in provincia di Caserta) e il sinistro è avvenuto proprio in quei pochi km di strada statale. I due ragazzi stranieri, 20 anni circa entrambi, non sono morti sul colpo ma hanno vissuto una drammatica agonia. Non si sa se i due potessero essere salvati però, a quanto pare, i soccorsi non sono mai arrivati perché non sono mai stati chiamati: la persona responsabile dell’incidente è fuggita commettendo omissione di soccorso.

Due giovani travolti e uccisi da un’automobile nel casertano

Delle due giovani vittime, di origine gambiana e senegalese, sappiamo che entrambi si trovavano in Italia con regolare permesso di soggiorno e che probabilmente lavoravano nei campi. Per quanto riguarda l’incidente, il reato ipotizzato dai militari della Compagnia di Aversa è quello di duplice omicidio stradale. Le indagini si preannunciano complesse: non ci sono telecamere che possano aver filmato il momento dell’incidente e non ci sono testimoni. Non sono state trovate tracce di frenata sull’asfalto, quindi l’omicida potrebbe essersi accorto tardivamente delle due biciclette che stava pe investire (quel tratto di strada è scarsamente illuminato) o potrebbe aver compiuto un atto intenzionale. Si spera che ulteriori dettagli possano arrivare dalle autopsie dei corpi dei due ragazzi, arrivati presso l’Istituto di Medicina Legale di Caserta, e dai rilievi effettuati dalla scientifica.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News Segui NewNotizie.it su Instagram