Ivana Icardi contro Wanda Nara dopo ‘C’è posta per te’: “Perché non piangi quando noi soffriamo?”

E’ stato un momento che ha commosso molti telespettatori, quello che ha visto protagonisti durante la puntata di ieri sera di ‘C’è posta per te’ il capitano dell’Inter Mauro Icardi e la consorte (nonché manager) Wanda Nara.

Mauro Icardi è stato la “sorpresa” pensata da un padre e due fratelli per la figlia / sorella e Wanda Nara si è mostrata commossa per la vicenda, come molte altre persone tra lo studio e i telespettatori sintonizzati sul programma della De Filippi.

Tra i non commossi però possiamo segnalare la sorella del campione nerazzurro – Ivana Icardi – che con una story su Instagram s’è tolto qualche sassolino dalla scarpa.

“Mamma mia… Lì dovremmo essere seduti i miei fratelli e i miei genitori per sapere perché è stato permesso di mangiare la testa da una persona di questo genere a un bravo ragazzo, intelligente e che ha sempre avuto in mente la sua famiglia (prima di lei ovviamente). E la parte peggiore è che cerca di mostrare alla gente che ci tiene a questa famiglia, e cerca di far credere che pianga prima di iniziare a raccontare la storia, quando tutto ciò che le interessa è essere di fronte alla telecamera. Perché non piangi quando noi soffriamo per la persona che amiamo che è il nostro fratello e figlio?”

Ivana ha quindi proseguito: “Perché come ‘manager’ e ‘donna perfetta’ che tratti di dimostrare al mondo che sei, non le dici quanto è importante la famiglia? Perché non provi ad avvicinarci come una famiglia invece di allontanarci. Perché vedi solo soldi, vero? Della famiglia a te non te ne frega un cazz*… Spero che mi fratello apra gli occhi… Mio Dio! Tutti gli italiani sanno che tipo di persona sei, e la nostra famiglia ancora di più. Mia madre non è morta, ma soffre per suo figlio, per aver dovuto tacere, per essere forte con questa situazione. E anche noi suoi fratelli. E non ti importa mai, ti importa solo quando io appaio in televisione, perché quello che non vuoi è che nessuno sia più di te, perché vuoi essere sempre al centro del mondo. Spero che Dio di dia un po’ di empatia e non pensi solo ai soldi e a te stessa. Mamma mia! Ma come si permette di dire c he la cosa più importante è avere la famigli insieme? Lo scherzo si racconta da solo. Quanta ipocrisia c’è nel mondo, ma non so cosa mi sorprende di questa persona… Vabbé ragazzi, non tutto ciò che luccica è oro. Continuerò a pregare per lui”.

Dovide Colono