‘Avanti un Altro’, intervista ESCLUSIVA all’Indignato Simone Bargiacchi

Abbiamo intervistato il simpaticissimo ‘Indignato’ di ‘Avanti un Altro’

E’ uno dei protagonisti del salottino del quiz show di Canale 5 ‘Avanti un Altro’: ci riferiamo a Simone Bargiacchi, noto al pubblico televisivo come l’Indignato’.

In ESCLUSIVA lo abbiamo intervistato per capire meglio il suo personaggio e non solo.

Ciao Simone, spiegaci meglio perché sei l’Indignato di ‘Avanti un Altro’…

E’ stata la produzione e gli autori del programma a darmi questo nome, questo perché nei miei video urlo sempre…

Confessaci le origini del tuo personaggio…

Io sono 31 anni che faccio questo mestiere, ho cominciato come animatore dei villaggi turistici, poi ho cominciato a fare cabaret e collaborare con varie radio e televisioni locali. Un giorno però ho deciso di auto produrmi nei miei video su Facebook, fino ad arrivare a Canale 5 con questo personaggio che è piaciuto tanto e ad essere accolto nella grande famiglia di ‘Avanti un Altro’.

Abbiamo già intervistato altri personaggi del salottino e tutti ci hanno detto che siete una grande famiglia, però con chi hai maggiore feeling tra gli uomini e il cast femminile del programma?

Siamo tutti amici e non ci sono rivalità fra di noi. Conosco un po’ meglio Emanuele ‘Il Gladiatore’, Nicola il ‘Supereroe’ e Francesco Nozzolino (ci divertiamo sempre a prenderci in giro). Con le ragazze ho un po’ più d confidenza con ‘Miss Claudia’ (Claudia Ruggeri) che è una grandissima persona e una perfetta padrona di casa e con la ‘Bona Sorte’ Francesca Brambilla. Stando tutti in hotel insieme io e lei ci divertiamo a prendere in giro e scherzare anche con Franco Pistoni (lo ‘Iettatore’).

Intervista a Simone Bargiacchi, l’Indignato di ‘Avanti un Altro’

Sei simpaticissimo quando i vesti i panni dell’Indignato, ma a tuo parere stando un attimo seri cosa merita maggiore indignazione nella società odierna?

Ci sono diverse tematiche, dalla poca sensibilità ai problemi veramente importanti come la situazione dei terremotati. Io vivo nella Marche e sembra veramente molto lenta la ricostruzione. Assistiamo a questo rimbalzo sul tema immigrati che non sembrano neanche persone, la violenza sulle donne, il fatto di prendersela con gli indifesi prende sempre più piede. Di questo passo arriveremo a un punto dove non farà neanche più notizia tutto ciò.

Anticipaci qualcosa sui tuoi prossimi progetti lavorativi…

Ce ne sono tanti, moltissime cose che voglio fare e che con il tempo si realizzeranno. Ci vuole tanto impegno e tanto lavoro. Farò ancora diversi show nelle piazze di tutta Italia portando un po’ di buonumore anche se lo faccio urlando. Di sogni imminenti ti dico che sto lavorando anche per essere protagonista o comunque avere una parte in un film.

Simone Ciloni

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News Segui NewNotizie.it su Instagram