Cosparge la moglie ventenne di benzina e cerca di darle fuoco: arrestato un uomo di 26 anni

Foto d’archivio

Cosparge di benzina la moglie, arrestato 

Un uomo di nazionalità marocchina ha cercato di uccidere la moglie, una connazionale di 20 anni, dandole fuoco. I fatti sono avvenuti a Castelmassa (Rovigo), dove i carabinieri hanno bloccato un cittadino marocchino di 26 anni che risiede regolarmente in Italia. 

L’uomo è stato arrestato dopo aver riempito la moglie 20enne, anche lei marocchina, di liquido infiammabile. Il fatto è avvenuto al termine del litigio: il 26enne avrebbe rovesciato sulla donna del liquido e poi è stato bloccato da un familiare presente in casa che ha assistito alla scena. 

Lei salvata da un parente

Il litigio per futili motivi fra i due coniugi è avvenuto ieri notte verso le 2.30. Quando però le cose son degenerate l’uomo ha versato del liquido infiammabile sulla moglie e ha minacciato di darle fuoco. A quel punto fortunatamente è intervenuto il fratello di lui, che ha evitato il peggio per la giovane donna. 

La giovane donna ha dato lei stessa l’allarme è stata subito soccorsa dai sanitari del 118 e ricoverata in ospedale per le cure del caso. Ha ingoiato e inalato un po’ di liquido infiammabile ed è tenuta sotto controllo, ma non è in pericolo. Ora il marito è detenuto presso la casa circondariale di Rovigo ed è accusato di tentato omicidio

Pare che i due, sposati da poco in Marocco, litigassero abbastanza spesso. I carabinieri erano già dovuti intervenire per sedare la coppia, ma per fatti meno gravi di quello verificatosi la scorsa notte. Questa volta, la 20enne ha rischiato seriamente. Ora il marito dovrà rispondere di tentato omicidio nei suoi confronti.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News Segui NewNotizie.it su Instagram