Emiliano Sala, ritrovato l’aereo del calciatore: era inabissato sul fondo del canale della Manica

Emiliano Sala

Ritrovato l’aereo di Sala sul fondo della Manica

Svolta nelle ricerche di Emiliano Sala, il calciatore il cui aereo era scomparso il 21 gennaio 2019. Purtroppo la carcassa dell’aereo sul quale l’attaccante argentino di origini italiane stava viaggiando è stato rinvenuto sul fondo del canale della Manica. 

Nessuna traccia dei corpi del calciatore e del pilota

Il velivolo è stato trovato da una delle barche che erano state incaricate della ricerca da parte della famiglia e degli amici del calciatore, grazie ad un crowdfunding. Nel relitto non sono stati trovati i corpi del calciatore e del pilota dell’aereo, gli unici due passeggeri al momento della sciagura. A ritrovare il relitto inabissato un esperto cacciatore di relitti marini, David Mearns. 

La famiglia di Sala è stata prontamente avvertita del ritrovamento. Solo mercoledì scorso, la struttura investigativa del Dipartimento dei Trasporti britannico aveva trovato alcuni resti di un aereo su una spiaggia nel nord della Francia. 

Il velivolo era nel fondo del canale della Manica

Il calciatore argentino stava viaggiando sul Piper Malibu PA-46-301P per raggiungere l’Inghilterra della Francia, quando è scomparso dai radar ad ventina di chilometri a nord dell’isola di Guernesey.

Era appena stato venduto dal Nantes al Cardiff per la cifra record di 15 milioni di sterline e stava raggiungendo la sua nuova squadra: il giorno seguente avrebbe dovuto iniziare gli allenamenti. Il suo aereo però era scomparso dai radar poco dopo la partenza. Un ultimo tragico messaggio vocale lasciato da Sala ad un amico ha fatto presagire il peggio sin da subito. 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News Segui NewNotizie.it su Instagram