Politico minacciato di morte al gazebo elettorale: “Ti taglio la testa, ti apro tutto”

Il gazebo dell’aggressione a Partinico

Politico della Lega minacciato di morte

“Ti taglio la testa, ti apro tutto”. Sarebbero le violente parole che Igor Gelarda, capogruppo della Lega al consiglio di Partinico, provincia di Palermo, si è sentito rivolgere da uno straniero durante la giornata di ieri. Igor Gelarda si trovava in piazza Duomo col suo gazebo quando sarebbe stato aggredito da un uomo, uno straniero – probabilmente tunisino o comunque nordafricano – che lo ha minacciato di morte.  

“Sono stato minacciato di morte”

“Questa mattina a Partinico, ad un gazebo della Lega allestito in piazza Duomo, un tunisino si è scagliato verbalmente contro un militante e lo ha minacciato di morte dicendo: ‘ti taglio la testa, ti apro tutto…’. L’autore della brutale aggressione è scappato immediatamente, dileguandosi nel giro di pochi istanti. È intervenuta la polizia, che sta indagando per risalire all’identità dell’uomo” ha denunciato il leghista. 

Altri due messaggi di minacce nelle sedi leghiste

Igor Gelarda, capogruppo Lega in consiglio comunale e Palermo e responsabile regionale degli enti locali della Lega, denuncia però anche altri ‘strani eventi’ inquietanti che si sono verificati negli ultimi tempi. Episodi “avvenuti nelle ultime 48 ore a Bagheria e sempre ai danni dei nostri militanti”.

Prima, “un messaggio inquietante” scritto col pennarello rosso nella sede bagherese. Poi un altro messaggio ancora più minaccioso, inciso con un chiodo “ed inviato ad una nostra rappresentante”. La polizia indaga per scoprire chi sia l’autore delle minacce di morte al banchetto e chi quelli delle minacce.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News Segui NewNotizie.it su Instagram