Progeria, Sammy Basso operato al cuore invecchiato precocemente a Roma: è il primo intervento al mondo

Sammy Basso, il giovane affetto da Progeria, è stato operato a Roma nel tentativo di aiutare il suo cuore invecchiato

Sammy Basso in un’immagine di repertorio

Sammy Basso, 23 anni, è un giovane ragazzo italiano affetto da Progeria. La malattia, purtroppo rara e non guaribile, causa l’invecchiamento fisico precoce nei soggetti che ne sono affetti, pur non influendo sulle loro capacità mentali. Nel 2005 Sammy, proprio nella speranza che si sentisse di più parlare della sua malattia e intendendo così anche aiutare le altre persone che vivono nella sua stessa condizione, ha fondato la fondazione che porta il suo nome: Associazione Progeria Italiana Sammy Basso. Una settimana fa Sammy è stato operato al cuore all’Ospedale San Camillo di Roma e domani sarà dimesso. Si tratta del primo intervento al mondo ad essere stato realizzato su un cuore di un malato affetto da Progeria.

Operato a Roma il cuore invecchiato di Sammy Basso: una stenosi calcifica severa della valvola aortica

Sammy Basso ha 23 anni ma il suo organismo ne dimostra 80. Sono i terribili effetti della Progeria, una malattia rara che causa l’invecchiamento precoce del corpo umano. La scorsa settimana sul corpo di Sammy è stato compiuto un intervento chirurgico che vanta un primato mondiale: si tratta del primo intervento del genere realizzato, al mondo, su un malato di Progeria. Il cuore di Sammy Basso è stato trattato per la presenza di una stenosi calcifica severa della valvola aortica. Parliamo di un intervento chirurgico che normalmente si effettua sugli anziani e mai prima d’ora si era visto su di un paziente così particolare.

Operato a Roma il cuore invecchiato di Sammy Basso: domani le dimissioni dall’ospedale

Sammy Basso è in forma, ha superato bene l’intervento al cuore a cui è stato sottoposto all’ospedale San Camillo di Roma e sarà dimesso domani. Lo ha confermato oggi in conferenza stampa Francesco Musumeci, il direttore dell’UOC di Cardiochirurgia. Proprio lui ha guidato l’equipe multidisciplinare, composta da diversi professionisti, che ha portato avanti con successo un intervento così difficile viste le complicate condizioni di salute di Sammy.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News Segui NewNotizie.it su Instagram