Seppellirono vivo il loro bimbo di 7 anni, uccidendolo: a processo i tutori legali del piccolo

Bimbo di 7 anni morto perché seppellito vivo dai tutori legali: oggi il processo ai danni della coppia

Il piccolo Etha Hauschultz

Avrà luogo nella giornata di oggi il processo che vede imputati per omicidio i coniugi Timothy e Tina Hauschultz. I due sono accusati di aver inflitto gravi maltrattamenti a Ethan Hauschultz, un bimbo di soli 7 anni che si trovava sotto la loro tutela legale e che infine sono arrivati ad uccidere. Pare che Ethan fosse figlio naturale di un’altra donna di nome Andrea Everett (Fonte: Metro.co.Uk). Della vicenda emergono dettagli davvero terribili. Ethan sarebbe stato punito perché incapace di imparare a memoria 13 versetti biblici: per questo motivo la coppia lo avrebbe seppellito nella neve, facendolo poi morire assiderato. Altri maltrattamenti di carattere fisico, ad esempio pugni e calci in testa, sono stati inflitti dai due e dal loro figlio adolescente ad un altro ragazzo, gemello di Ethan.

Seppellirono vivo il loro bimbo di 7 anni: punito perché non riusciva ad imparare la Bibbia

Nell’aprile dello scorso anno la Polizia del Wisconsin (Stati Uniti d’America) è venuta a conoscenza di un delitto orribile: un bimbo di soli 7 anni, Ethan Hauschultz, è stato violentemente ucciso dai suoi tutori legali, Timothy e Ethan Hauschultz. Il bambino è morto per ipotermia (era stato sepolto vivo nella neve per punizione) e per una grave ferita alla testa. Le indagini degli inquirenti hanno portato alla luce una sconvolgente verità: i due tutori legali di Ethan e del suo gemello, nelle settimane precedenti rispetto alla sua morte, avevano ripetutamente vessato il bambino costringendolo a subire punizioni corporali pesanti (tra le quali anche percosse). Il piccolo non riusciva ad imparare dei versi della Bibbia selezionati appositamente da Timothy ed ogni volta che questo succedeva il bambino veniva punito. Una volta fu anche costretto a portare, per due ore al giorno e per due settimane di fila, un libro pesante ben 44 libbre. L’ultima “punizione” gli è stata fatale: Ethan è stato seppellito nella neve e lì è stato abbandonato al suo destino di morte.

Seppellirono vivo il loro bimbo di 7 anni, la madre naturale di Ethan chiede giustizia

La madre naturale di Ethan, Andrea Everett, ha raccontato il suo dramma e ha chiesto che l’assassino di suo figlio venga punito con un lungo periodo di detenzione. “Quando sono arrivata lì, Ethan non aveva battito cardiaco e la sua temperatura era di 23 gradi. Hanno lavorato su di lui per cinque ore e ancora non si riusciva a ottenere un battito cardiaco. Non c’era attività cerebrale. Voglio giustizia per mio figlio, e la persona responsabile dovrebbe andare in prigione per un tempo molto lungo.“, ha detto la donna. Oggi si celebrerà il processo:  Timothy è accusato di omicidio. Meno grave la posizione di Tina, accusata di non aver vigilato sulla sicurezza di Ethan. Coinvolto nella drammatica morte del bambino anche il figlio teenager della coppia, che avrebbe violentemente picchiato il piccolo anche per mezzo di un ceppo di legno mentre Ethan era riverso per terra e con la faccia dentro ad una pozzanghera.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News Segui NewNotizie.it su Instagram