Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

La Francia richiama l’ambasciatore a Roma: “I peggiori attacchi dalla Seconda guerra mondiale”

CONDIVIDI
"I peggiori attacchi dalla Seconda guerra mondiale"

Il governo francese ha richiamato in patria l’ambasciatore di stanza a Roma per avere una delucidazione sulle intenzioni del vice premier Di Maio, dopo l’incontro con uno dei responsabili dei Gilet Gialli.

Cresce la tensione tra Italia e Francia dopo l’ultimo tentativo di Luigi Di Maio di trovare un accordo con i Gilet Gialli in vista delle prossime elezioni europee che si terranno a maggio. Sin dall’arrivo del nuovo governo i rapporti tra l’Italia e la Francia si sono incrinati per via della politica rigida sulla questione migranti. In quei giorni, infatti, il governo francese si è opposto alla decisione di quello italiano sostenendo che un tale atteggiamento violava le direttive dell’Unione Europea. Da quel momento in poi sono cominciate le accuse al governo d’oltralpe sulla gestione della frontiera di Ventimiglia.

La situazione non è migliorata in questo inizio 2019 dopo l’arresto di Cesare Battisti, periodo in cui è stato chiesto al governo francese di corrispondere la lista dei beneficiari del diritto d’asilo rifugiatisi in Francia durante gli anni di piombo, per confermare che tra questi non ci siano altri 15 terroristi che l’Italia ricerca da tempo. A peggiorare la situazione ci sono state le dichiarazioni di Di Maio sulle ex colonie francesi, territori dai quali provengono molti degli emigranti accolti negli ultimi anni in Italia, e sull’operato della Francia in Libia. Tutti questi attacchi mediatici, uniti all’incontro tra Di Maio, Di Battista ed il leader dei Gilet Gialli, hanno convinto i rappresentanti di Quai d’Orsay a richiamare l’ambasciatore francese a Roma.

Richiamato ambasciatore francese a Roma: “Attacchi infondati e pretese assurde”

Nell’annunciare pubblicamente il richiamo dell’ambasciatore francese a Roma, il governo d’oltralpe ha motivato in questo modo la decisione: “Le ultime ingerenze sono una provocazione ulteriore e inaccettabile, violano il rispetto dovuto all’elezione democratica fatta da un popolo amichevole e alleato e il rispetto che i governi democratici e liberamente eletti si devono reciprocamente”, si legge nel comunicato del ministero degli esteri francese che prosegue in questo modo: “Per diversi mesi la Francia è stata oggetto di ripetute accuse, attacchi infondati e pretese assurde”, attacchi che – come riportato su Republica.it – il governo francese ha definito senza precedenti dalla fine della Seconda guerra mondiale.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News Segui NewNotizie.it su Instagram

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram