Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Audio a luce rosse diventa virale e passa anche in radio: “Sono degli animali, ma confermano la tua statura di donna”

CONDIVIDI
e passa anche in radio
Fonte: Sicilia

L’audio a luci rosse mandato al fidanzato diventa virale e campionato per una trasmissione radio, qualcuno svela l’identità della ragazza e cominciano gli atti di bullismo, il caso assume le proporzioni di quello di Tiziana Cantone.

Se c’è un aspetto decisamente negativo di internet è quello legato alla possibilità di diffusione di qualsiasi genere di contenuto, compresi quelli privati e relati alla vita sessuale di comuni cittadini come di quelli pubblici (il caso di Thereau ne è un esempio). Che l’argomento sesso, soprattutto se riguarda immagini di una donna o audio che rivelano aspetti passionali di una persona appartenente al genere femminile, sia argomento di pubblico dibattito e in alcuni casi di derisione o vessazione non è colpa della rete, ma la facilità di diffusione che questa permette ne ha sicuramente amplificato gli effetti.

Lo dimostra quanto capitato ad una ragazza catanese in queste ultime settimane, vittima suo malgrado della diffusione non controllata e non autorizzata di un audio a luci rosse inviato al suo fidanzato. Il ragazzo ha passato l’audio su un gruppo WhatsApp per “scherzo” ma, come spesso accade in questi casi, lo scherzo è divenuto scherno condiviso quando qualcuno all’interno di quel gruppo ha pensato bene di far passare l’audio in un altro gruppo generando un effetto a catena.

Audio a luci rosse diventa virale e viene diffuso in radio

La diffusone dell’audio è stata talmente estesa che è finita persino tra le mani degli autori de ‘Lo Zoo di 105‘, programma radiofonico conosciuto per la sua comicità a tratti volgare nel corso del quale è stato trasmesso. La messa in onda in diretta ha funto da ulteriore cassa di risonanza aumentandone la già estesa diffusione. Se ciò non fosse bastato, parte dell’audio è stato campionato per essere inserito in alcune canzoni, rendendo la frase ‘Pa, pa, pa a sintilli’ un vero e proprio tormentone.

L’effetto domino a quel punto era già stato avviato ed esattamente come una valanga era impossibile fermarlo. Qualcuno ha scoperto l’identità della ragazza e senza il minimo scrupolo ha deciso di condividere foto e altri audio che la riguardavano, costringendola a cancellare gli account Instagram e Facebook. In uno di questi la giovane confessa che quell’audio le sta dando il tormento e che, giustamente, si sente vittima di una persecuzione immotivata, quindi, con la voce rotta dal pianto ha concluso: “Qualcosa devo fare con questa persona (il ragazzo che ha diffuso per scherzo l’audio ndr). Questo è cyberbullismo”.

Audio a luci rosse virale, il giornalista Cappellani incoraggia e sostiene la ragazza: “Dimostrano la tua statura di donna”

La questione ormai è divenuta di dominio pubblico e dopo l’uscita di ulteriori immagini e audio, il giornalista e scrittore Ottavio Cappellani ha deciso di offrire la propria solidarietà alla giovane vittima di bullismo scrivendo: “Cara ragazza, oggi, purtroppo, come saprai, sono usciti nuovi audio e nuove foto. Benissimo. Sono animali. Ma non fanno altro che confermarmi la tua immensa statura di donna vera rispetto a questi quattro scimuniti”, quindi le ha dato un consiglio su come affrontare la questione e non farsi schiacciare dal peso degli eventi: “Hai due bellissime strade di fronte a te: o denunciare (e ti consiglio comunque di farlo) oppure sfruttare la situazione, questi quattro scemi ti hanno fatto diventare una star”.

Quanto successo conferma ancora una volta come il caso Tiziana Cantone e altri simili non abbiano insegnato nulla al popolo di internet, troppo impegnato a ricercare nuovi meme stupidi per attivare il cervello e pensare alle conseguenze delle proprie azioni.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News Segui NewNotizie.it su Instagram

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram