Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Elezioni regionali in Abruzzo, non solo il crollo del M5S: ecco tutti gli altri risultati

CONDIVIDI

Andando ad analizzare con attenzione i dati che sono venuti fuori dalle elezioni regionali in Abruzzo si scopre che il M5S non è l’unico partito in perdita

Le elezioni regionali di ieri 10 Febbraio 2019 in Abruzzo hanno consegnato la regione in mano al centro-destra. I dati parlano chiaro: il nuovo Presidente della Regione è Marco Marsilio, (candidato sostenuto da una coalizione in cui spiccano Lega, FI e Fratelli d’Italia) con un consenso che ha quasi sfiorato il 50% delle preferenze. La sconfitta, pesantissima, del M5S ha scatenato l’ira social dei sostenitori dei grillini contro i non meritevoli abruzzesi (qui il link al nostro precedente pezzo), ma la realtà che emerge esaminando i dati delle elezioni ci viene restituito un quadro che parla anche di altri partiti politici italiani in crisi nera.

I dati delle elezioni regionali in Abruzzo, in perdita anche il PD

Le elezioni regionali in Abruzzo hanno confermato il momento di grande forza della Lega di Salvini. Trionfo per il candidato del centro-destra Marco Marsilio che ha ottenuto oltre il 48% dei consensi. I questo particolare momento storico le elezioni di ieri sono importanti per farci capire come stanno le cose in fatto di equilibri politici. Se è vero, infatti, che Giovanni Legnini (il candidato della coalizione del Partito Democratico) ha superato di poco il 31% delle preferenze è anche vero che da questa tornata elettorale il PD è uscito ancora con le ossa rotte. Soltanto l’11% di consenso per il partito di Renzi: poco più del 10% raccolto da Berlusconi. Su tutti il potere indiscusso della Lega, primo partito grazie al 28% dei consensi. Si ferma quasi al 20% la corsa della grillina Sara Marcozzi: debacle devastante per un movimento politico che ha ottenuto quasi un plebiscito popolare alle elezioni nazionali del 4 marzo 2018.

I dati delle elezioni regionali in Abruzzo, il confronto con i dati del 2018

La perdita o l’acquisizione di consensi da parte dei vari partiti alle elezioni abruzzesi si riesce quasi a toccare con mano se confrontata con i dati relativi alle politiche dello scorso anno (vi mostriamo lo specchietto in foto). I dati peggiori sono quelli del Movimento 5 Stelle con 117.386 voti abruzzesi nel 2019 contro i 303.006 ottenuti per le nazionali: un crollo di consensi pari a 185.620 unità. Massimo profitto per la Lega che acquisisce 59.154 voti in più, così come LEU (che aveva ricevuto votazione nulla lo scorso anno) e l’insieme delle altre liste minori. Perdono il PD (38.785 voti in meno) e Forza Italia (55.734 voti in meno contro i 109.802 conquistati a Marzo 2018).

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram