Home Cultura

‘Noi uomini di poca fede’, recensione del libro di Giuliano Vigini

CONDIVIDI

uomini

Recensione del libro del noto saggista italiano

Quest’oggi abbiamo deciso di parlarvi di un libro che ci ha colpito particolarmente: si tratta di ‘Noi uomini di poca fede’ (San Paolo Editore), scritto da Giuliano Vigini.

Il noto critico letterario, famoso per i suoi studi su Sant’Agostino e in particolar modo sulla Bibbia, fa ruotare il suo volume tutto sulla fede cristiana.

Recensione del libro ‘Noi uomini di poca fede’

Vigini si interroga sul cosa significhi letteralmente avere fede nella società moderna e il rapporto che abbiamo con Dio. Non è un libro con ideologie o riflessioni puramente nozionistiche, ma sul come vivere il proprio legame con Gesù nella vita reale quotidiana. Anzi, descrive la fede come mezzo necessario per ogni cristiano che si consideri tale non solo per il bene dell’anima ma per superare i piccoli e grandi ostacoli che la vita purtroppo ci mette davanti.

Una frase in particolare nella copertina del libro mi ha particolarmente colpito: “Gesù non si ferma davanti alla ‘poca fede’ dei discepoli; li biasima per le loro fragilità, le loro paure e i loro dubbi. Li educa a resistere alle prove e alle tribolazioni della vita per farli crescere più forti nella fede. Ma intanto agisce e offre la sua salvezza”. Penso che queste poche righe descrivono al meglio il contenuto di questo interessante libro.

Simone Ciloni

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram