Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Sanremo 2019, Luigi Di Maio prende posizione per Cristicchi e propone: “Vincitore scelto solo dal televoto”. Il web ironizza

CONDIVIDI

Sanremo 2019, Luigi Di Maio prende posizione per Cristicchi e propone: “Per l’anno prossimo, magari, il vincitore si potrebbe far scegliere solo col televoto”

E’ al momento (ore 12 di lunedì 11 febbraio 2019) l’ultimo post presente sulla sua fanpage ufficiale.

Nonostante la sconfitta elettorale in Abruzzo (presa non troppo bene da Marione, come sottolineato poc’anzi), Luigi Di Maio – al momento capo politico del Movimento – ha preferito tacere sul risultato e l’ultimo post che si può leggere è il seguente:

Un lungo post in cui Di Maio prende posizione per Cristicchi (in ritardo per altro sul collega Salvini, che una posizione – a favore di Ultimo – l’aveva presa a ridosso della proclamazione del vincitore) e in cui prende il risultato sanremese come emblema della situazione che si sta vivendo in Italia, con uno scollamento tra “elite radical chic” e i comuni cittadini:

“Faccio i miei complimenti a Mahmood, a Ultimo e a tutti gli altri. E ringrazio Sanremo perché quest’anno ha fatto conoscere a milioni di italiani la distanza abissale che c’è tra popolo ed “élite”. Tra le sensibilità dei cittadini comuni e quelle dei radical chic.
Per l’anno prossimo, magari, il vincitore si potrebbe far scegliere solo col televoto, visto che agli italiani costa 51 centesimi facciamolo contare!”

Nei commenti al post, tutta l’ironia del popolo del web (che, da qualche tempo a questa parte, non ne lascia passare una ai membri del Movimento – che sull’appoggio popolare mediato dai social hanno costruito la loro fortuna).

Di seguito, ve ne proponiamo tre (anche se la selezione è difficile, dinnanzi a tanta sagacia):

“Pensa, io invece introdurrei la giuria di qualità all’elezioni”.

“A me pare folle che l’arbitro stabilisca quando è rigore. Dovrebbe deciderlo il bar dello sport, o il popolo di Facebook.
Questa casta degli arbitri va abbattuta, noi paghiamo le paytv e i biglietti allo stadio, dobbiamo contare più di 4 femminielli in maglia fluo.
E lo dico da juventino, so perfettamente che così vincerebbe l’Inter ma io ringrazio comunque il campionato per aver fatto vedere la distanza che c’è fra lo sport e la gente”.

“Non ho parole. Mai vista una classe politica così insulsa. Ma veramente si sta mettendo a contestare il regolamento del festival di Sanremo???? Mi state facendo veramente rimpiangere Forza Italia…e ho detto tutto”