Home Tempi Postmoderni

Il troll Saolini, la bellezza e gli hater: “Posso io, bella copia di Brad Pitt, mettermi a rispondere a questi obbrobri?”

CONDIVIDI

Ne abbiamo già parlato in tre occasioni:

quando si è spacciato per mozzo dell’Aquarius.

Quando si è spacciato per membro della scorta di Saviano.

Quando si è spacciato per giornalista della giuria di Sanremo.

Gli abbiamo dato visibilità, nell’ottica di condividere i pezzi al riguardo su Facebook, fare i nostri bei click sfruttando la scarsa attenzione (per usare un eufemismo) dei più e vedere quante persone avrebbero capito il senso degli articoli volti a smentire i video in questione (in ben pochi hanno compreso che si trattasse di trollate o giù di lì, anche posti dinnanzi ai nostri articoli chiarificatori).

Adesso, dopo l’ultimo exploit sanremese, Gian Marco Saolini ha voluto mandare un messaggio ai propri haters:

Speriamo francamente stia continuando a trollare.

Di seguito, vi mostriamo una foto del Brad Pitt de noantri:

Sicuramente abile nell’utilizzo dei social (scopriamo che gestisce fanpage da centinaia di migliaia di like – e per creare una fanbase di questo tipo ci vuole sicuramente abilità), non ci soffermeremo sulla sua bellezza – de gustibus non disputandum est, d’alta parte, e non staremo qui a disputare – né sul fatto che il bel Saolini non interagisce con chi non è bello come lui.

Ci soffermeremo molto brevemente sulla sovrimpressiones scelta dagli autori di ‘Agorà’ durante una sua ospitata televisiva: Autore Satirico.

Dove risiederebbe la satira nei suoi video, creati semplicemente per avere visibilità (e questa sicuramente non gli è mancata) e gettare fumo negli occhi dei concittadini più ingenui, confondendoli ulteriormente sugli argomenti di attualità più caldi?