Home Anticipazioni

Gilet gialli, il fuorionda del leader che inquieta la Francia: “Siamo sull’orlo della guerra civile”

CONDIVIDI

Cristophe Chalencon, classe 1966,fabbro di professione è considerato uno dei leader più estremisti del movimento dei “Gilet Gialli” nato in Francia nel maggio del 2018, in seguito al crescendo di proteste nei confronti del presidente Macron.

A inizio dicembre, ha fatto parte di una delegazione ricevuta dal primo ministro Edouard Philippe a Palazzo Matignon. Inoltre è stato un dei principali sostenitori dell’ asse con il Movimento 5 Stelle, uno dei due partiti di maggioranza in Italia, ricevendo in data 5 febbraio due esponenti di spicco del partito populista italiano, Luigi Di Maio ( nonchè ministro del lavoro) e Alessandro di Battista.

In un fuori onda del programma Piazza Pulita del giorno 14/02/2019, sembra che Chalencon abbia detto:

“Lo so che rischio molto. Posso prendermi una pallottola in testa in qualsiasi momento. Ma me ne fotto. Resto fermo nelle mie convinzioni. Perché se mi ficcano una pallottola nella testa il popolo…Macron finirebbe sotto la ghigliottina. Siamo arrivati a un tale livello di scontro, oggi, che se mi colpiscono cade anche Macron. Perché il popolo irrompe nell’Eliseo e distrugge tutto. Lui, sua moglie e tutta la cricca. Siamo in tanti così. Ne colpisci uno… abbiamo delle persone, dei paramilitari, pronti a intervenire perché anche loro vogliono far cadere il governo. Oggi è tutto calmo ma siamo sull’orlo della guerra civile. Quindi si trovino delle soluzioni politiche molto rapidamente, perché dietro ci sono delle persone pronte a intervenire da ovunque

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore