Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

La Cina pronta a “invadere” l’Australia? Spunta un misterioso aeroporto segreto

CONDIVIDI

aeroporto segreto in australiaIn un video annuncio un politico afferma che la Cina sarebbe interessata a prendere possesso delle risorse nell’Australia occidentale.

La Cina sarebbe in procinto di “invadere” l’Australia? L’incredibile ‘allarme’ arriva da un ex pilota dell’aeronautica che ha messo in evidenza la presenza di un piccolo aeroporto costruito nel remoto nord ovest dell’Australia occidentale. Martina Brewster, capo squadriglia in forze alla Royal Australian Airforce ed oggi in pensione, ha sottolineato che la pista di atterraggio si trova a soli 30 chilometri dal trafficato porto di Cape Preston e potrebbe dunque rappresentare un tentativo della Cina di fare le prime mosse sulle coste australiane.

Il video annuncio: Cina in accordo con il partito laburista?

In una clip di un paio di minuti Clive Palmer, noto imprenditore e politico nel partito Palmer United Party, ha avanzato l’ipotesi che la Cina comunista stia tentanto una “acquisizione clandestina del paese” e che il governo cinese stia lavorando con i politici australiani per una serie di mosse militari. Ipotesi già bollate come stravaganti dagli esperti di difesa strategia e di marketing, tanto da paragonare il video annuncio, nel quale viene attaccato il partito laburista dell’Australia occidentale ed il leader dell’opposizione federale, Bill Shorten, ad un filmato di stampo cospirazionista: “non possiamo fidarci dei laburisti” a causa del presunto legame del partito con la “Cina comunista”, viene ribadito più volte nel filmato. Facendo poi riferimento all’aeroporto costruito sulla terra rossa a circa 80 chilometri a sud di Karratha e a 30 km, verso l’entroterra, dal porto di Cape Preston.

“Invasione” cinese in Australia? Le ipotesi

Qui, si sottolinea ancora, i cinesi potrebbero arrivare per una prima invasione del paese, impossessandosi di nascosto delle risorse dello stato e cosruendo una grande forza di terra equipaggiata con attrezzature pesanti. “Un’aeronautica militare di livello superiore – continua la clip per voce di Martin Brewster – potrebbe controllare tutte le risorse dell’Australia occidentale nelle riserve di gas di Pilbara e di North West Shelf”. L’aeroporto potrebbe “sostenere un esercito comunista cinese” poichè “ha le strutture necessarie per supportare e sostenere operazioni navali su larga scala nell’Oceano Indiano”.