Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Marattin (PD) schiaffeggia due volte un deputato grillino, bagarre in Parlamento. Lui: “Vogliono fare le vittime”

CONDIVIDI
Marattin schiaffeggia due volte un deputato grillino, bagarre in Parlamento. Lui- “
Marattin mentre colpisce Zolezzi

 

 

 

Schiaffetti in parlamento, bagarre fra M5S e PD

Caos alla Camera dei Deputati, dove il deputato Marattin (PD) ha alzato le mani contro un deputato dei Cinque Stelle, Andrea Zolezzi. La denuncia arriva proprio dal Movimento Cinque Stelle, ma non si tratta di una semplice denuncia verbale: c’è anche un video dove si vede un minaccioso Marattin lanciare fogli verso il deputato del movimento grillino. 

Condanna dal M5S, Marattin minimizza  

Atto vile in Parlamento: Marattin del Partito Democratico alza le mani su un portavoce del Movimento 5 Stelle. Chiediamo immediatamente l’intervento degli organi preposti. Un episodio di violenza del genere va condannato senza se e senza ma. Marattin deve essere allontanato” commenta Dalila Nesci (M5S). Nel video pubblicato dalla deputata si vede il lancio del fascicolo, Marattin che si avvicina ad Alberto Zolezzi e che dà due piccoli schiaffi. 

I deputati del M5S a quel punto alzano le mani per farsi notare dal presidente e l’aula finisce nel caos. La denuncia della Nesci viene anche ripresa da un altro deputato M5S, Francesco Silvestri. Secondo Silvestri la scena “dimostra lo spessore dei Dem e il loro scarso senso delle istituzioni. Come può un deputato rivolgersi con frasi intimidatorie e ingiuriose nei confronti di un collega all’interno dell’Aula di Montecitorio? Il rispetto e il dialogo sono prerogative che evidentemente il Partito democratico ha dimenticato. Ormai sono alla frutta: la loro unica attività parlamentare è diventata screditare l’avversario, senza alcun argomento, se non la violenza verbale e fisica”. 

Marattin non chiede scusa: “Fanno le vittime”

Una scena che ricorda la sceneggiata in Parlamento del deputato, sempre del PD, Fiano, il quale si era lanciato contro un deputato grillino ed era stato trattenuto da alcuni colleghi. Marattin ha rifiutato di scusarsi. Secondo lui mettere le mani in faccia ad un collega non solo non è grave, ma il problema caso mai è che i Cinque Stelle stanno ‘facendo le vittime’. Secondo Marattin, lui non avrebbe aggredito nessuno e quello sarebbe un “patetico tentativo di passare per aggrediti”. 

“Io insomma non ho fatto certamente un’aggressione, come si vede benissimo, ed è anche un po’ patetico quel tentativo di passare per vittime, quando purtroppo l’episodio di violenza verbale, istituzionale è venuto dal M5S” dichiara Marattin. Mentre in rete impazza l’hashtag #Marattinchiediscusa.

Il video diffuso dal M5S

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram