Chiama un trans donna “uomo”: arrestata e trattenuta per sette ore. Follia in Gran Bretagna 

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:21

Chiama un trans donna “uomo”- arrestata e trattenuta per sette ore. Follia in Gran Bretagna -min

Chiama un trans “uomo”: arrestata in Gran Bretagna

Kate Scottow è una donna inglese di 38 anni di Hitchin, Hertfordshire, Inghilterra. Lunedì scorso è stata arrestata nella sua casa di fronte ai suoi figli, e il suo laptop e telefono sono stati ritirati dalla polizia. La donna è stata tenuta in cella per ben sette ore. Ma è il motivo dell’arresto e della detenzione della donna a mettere i brividi: la colpa di Kate Scottow, in forza della quale la 38enne è stata arrestata di fronte ai figli e trattenuta per ore, è aver chiamato una donna trans ‘uomo’. 

Arrestata di fronte ai figli e trattenuta per ore 

Kate Scottow è stata raggiunta a casa sua da ben tre agenti della polizia che l’hanno arrestata e che l’hanno condotta presso la stazione di polizia locale per interrogarla. Il motivo di questo arresto era una discussione su Twitter avvenuta un paio di mesi prima. Nel corso della discussione con un trans, Kate Scottow si era rivolta a lui chiamandolo secondo la sua identità biologica, vale a dire ‘uomo’, e rifiutandosi di usare per lui pronomi femminili. 

Sono stata arrestata a casa mia da tre agenti, davanti alla mia figlia autistica di dieci anni e nonostante abbia un figlio di 20 mesi che allatto ancora al seno” ha denunciato la donna su un forum online inglese. 

Interrogata, le hanno preso le impronte digitali 

La Kate Scottow è stata interrogata, la polizia ha preso anche la sua fotografia e le sue impronte digitali. Inoltre Kate Scottow ha denunciato che la polizia non le ha ancora restituito né il portatile né il cellulare. 

La storia fa discutere l’Inghilterra. Anche l’ex sindaco di Londra, Boris Johnson, si schiera con la madre 38enne. L’arresto della donna, secondo Johnson, è “uno spreco di tempo e di risorse” e la polizia dovrebbe occuparsi della vera violenza, “in corso sulle strade”. Il riferimento, probabilmente, è alla violenza delle gang multietniche di giovanissimi che hanno messo a ferro e fuoco Londra causando molti morti, da quando Kahn è presidente. 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram